Pensiero computazionale e Coding, premiati i bambini della scuola primaria Revere In evidenza

Hanno ricevuto e mostrano con orgoglio e soddisfazione i loro diplomi meritati dopo un percorso laborioso e strutturato. Sono gli alunni delle classi prime della Primaria Adriana Revere – Isa1 della Spezia che hanno partecipato a un progetto denominato: Coding, problem solving e pensiero computazionale coordinati dall'ins. Patrizia La Rocca.

Giovedì, 16 Giugno 2016 09:06


La dirigente scolastica Maria Torre e la vice Annamaria Ricci hanno affidato all' Animatore Digitale Rossella D' Imporzano e al team dell'Innovazione di cui fanno parte prof.re M. Montagnoli, ins M. Caradonna, T. Rossi e prof.re P.Biondi, il compito di premiare i bambini. Il team ha il compito di diffondere l'innovazione digitale e le attività Ministeriale del PNSD Piano Nazionale scuola Digitale tra i docenti – gli alunni e i genitori.

Il lavoro progettuale è durato un anno scolastico e si è svolto in continuità con la scuola Secondaria Piaget , l'insegnante si è avvalsa di una formazione specifica e consulenza sul tema del "Pensiero computazionale" frequentando un corso della durata di 48 ore ,certificato con prove in itinere, tenuto dal Prof.re Alessandro Bogliolo coordinatore della Scuola di Scienze e Tecnologie dell'Informazione all'Università di Urbino e ambasciatore per l'Italia di Europe Code Week del Miur. Contemporaneamente, oltre alle attività in classe anche unplugged (senza l'utilizzo del computer), gli alunni hanno seguito un percorso ludico che ha visto coinvolti i genitori , attraverso attività digitali della durata complessiva di 20 ore ,all'interno di un ambiente inclusivo, strutturato e personalizzato dall'insegnante, anche con attività tradizionali che non hanno previsto l'uso del computer e della rete . Oltre a questo il progetto si è posto come obiettivo la costruzione di una App per Android che sarà ampliata e perfezionata l'anno prossimo insieme a novità riguardanti Scratch . Quando affrontiamo un problema o abbiamo un'idea, spesso intuiamo la soluzione ma non siamo in grado di formularla in modo operativo per metterla in pratica. Il pensiero computazionale è proprio questo, la capacità di immaginare e descrivere un procedimento costruttivo che porti alla soluzione, per questo è una abilità che va sviluppata il prima possibile . Come imparare a parlare ci aiuta a formulare pensieri complessi, così il pensiero computazionale ci offre strumenti ulteriori a supporto della fantasia e della creatività . Al termine di questo laborioso percorso gli alunni hanno acquisito in modo pratico e diretto gli elementi base del pensiero computazionale e saranno in grado di applicarlo agli ambiti disciplinari di loro interesse, non a caso è considerato la quarta abilità di base dopo leggere scrivere e fare di conto.


Recentemente, nel corso di Internet Day, l'ISA1 ha inaugurato un canale Youtube, l'invito è quello di iscrivervi e visionare i filmati delle attività educative. Basta cliccare qui

 

Autore
Vota questo articolo
(66 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Due sedute alla settimana, il martedì e il giovedì dalle ore 20.30 alle 22.30 circa Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

"U Dragun" affascina Lerici

Domenica, 21 Luglio 2019 10:30 cultura-porto-venere
Alle Grazie per la Festa della Borgata, "U Dragun" ha fatto tappa anche a Lerici, ospite della Società Marittima di Mutuo Soccorso. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa