Sciacchetrail 2016: il percorso In evidenza

Domenica 20 marzo 2016, alle ore 6.30, partenza del secondo ultratrail di 47 km, 2600 D +, sui sentieri del vino Cinque Terre: ecco il percorso.

Mercoledì, 09 Marzo 2016 09:39

 

La partenza sarà in Piazza Garibaldi all'interno del centro storico di Monterosso. Dopo il passaggio sul lungomare di Monterosso si sale sul promontorio di Punta Mesco dal quale si domina, con una splendida vista, il golfo delle Cinque Terre.

Nel tratto di saliscendi single track che porta al Colle di Gritta si gode anche la vista della vallata di Levanto.

Lasciato il Colle di Gritta si raggiunge il primo Santuario delle Cinque Terre quello del Santuario della Madonna di Soviore (tra i più antichi della Liguria).

Un nuovo single track con una vista incredibile porta, passando tra la macchia mediterranea vista mare, al Santuario di Nostra Signora di Reggio. Nel piazzale del Santuario troviamo un cipresso ultracentenario considerato il cipresso più antico della Liguria.

Da Reggio si sale, passando da Drignana, fino alla Alta Via delle Cinque Terre. Monte Malpertuso è la cima "Coppi" dello SciaccheTrail (mt. 750 sul livello del mare), poi il Cigoletta e infine si raggiunge il Monte Capri. Si continua lungo l'alta via delle Cinque Terre fino a raggiungere il Colle del Telegrafo (il punto più a Levante del percorso), per poi scendere al Santuario di Montenero.

La discesa continua fino ad arrivare a Riomaggiore il primo paese delle Cinque Terre venendo dalla Spezia.

Attraversato il paese si sale la ripida scalinata della Beccara fino ad arrivare al vigneto del Corniolo. A questo punto invece di scendere su Manarola proseguiamo sul sentiero che ci porta fino alla Cantina Sociale del Groppo che verra' attraversata passando tra le botti in acciaio e moderni macchinari per la vinificazione del famoso Sciacchetrà.

Si scende a questo punto a Manarola il secondo paese delle Cinque Terre per poi risalire subito alla frazione di Volastra e raggiungere il Santuario di Nostra Signora della Salute.

Tutta la zona è la parte maggiormente vignata delle Cinque Terre, e senza dubbio quella che meglio racconta cosa sono le Cinque Terre.

Dalla frazione di Volastra passando tra le vigne sul mare si arriva a Corniglia, e da lì lungo il sentiero azzurro sul mare a Vernazza. Attraversata Vernazza si risale sempre con la vista del mare fino ad arrivare a Monterosso dove lo Sciacchetrail era partito.


Cliccate qui per visionare il percorso nel dettaglio.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Parco Nazionale delle Cinque Terre

Il sindaco di Vernazza ha assunto il ruolo di "Presidente Facente Funzione" e come primo atto ha fissato una serie di incontri con rappresentanti istituzionali, associazioni e cittadini. Leggi tutto
Parco Nazionale delle Cinque Terre

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa