Le due fortezze: partito a Sarzana l'allestimento del nuovo spazio museale In evidenza

Sono partiti i lavori per l'allestimento del nuovo spazio museale "Le due fortezze" alla Cittadella di Sarzana.
Ad aggiudicarseli l'ATI, Associazione Temporanea d'Impresa, composta da ETT Spa di Genova (società che ha da poco termitato i lavori per la Galleria dell'Accademia di Venezia e del MUST, il museo della scienza e della tecnologia di Milano) e Lazzarotti Costruzioni di Massa per un appalto di circa 500mila euro finanziati con fondi europei tramite la Regione Liguria. "Solo ieri- spiega il sindaco Alessio Cavarra- abbiamo aperto il cantiere per la sistemazione definitiva del Teatro degli Impavidi oggi il via alla realizzazione del nuovo spazio museale alla Fortezza Firmafede ci consente di dire che stiamo mettendo a sistema parti importanti del nostro patrimonio storico monumentale che certamente renderanno più attrattiva la nostra città e non ci fermeremo qui nei prossimi giorni anche alla Fortezza di Sarzanello verrà allestivo un altro spazio espositivo dedicato ai reperti rivenuti nelle campagne di scavo al Castello della Brina".

Il nuovo centro museale multimediale del sistema fortificato della Lunigiana prevede un allestimento interattivo che si snoderà lungo 24 sale, raccontando storia e caratteristiche della Lunigiana attraverso il cambiamento e la costruzione delle strutture ivi fortificate. Un percorso empatico ed emozionale, complice l'utilizzo delle tecnologie multimediali, che svelerà al visitatore, attraverso la ricostruzione di ambienti e di architetture, le vicissitudini della città di Sarzana in epoca medievale. Tecnologia touch, proiezioni olografiche, animazioni in 3D per parlare quindi della Lunigiana e delle sue fortificazioni, degli usi e costumi dell'epoca, inserendoli nel loro contesto abitativo – borgo o castello - e, soprattutto, storico.

"L'intervento per il nuovo museo alla Cittadella- spiega dal canto suo l'assessore ai lavori pubblici Massimo Baudone- verrà concluso entro la fine dell'anno e ci consentirà di aprire al pubblico una parte importante del complesso monumentale a cittadini e turisti".

Sulla messa a sistema del patrimonio monumentale interviene anche l'assessore al turismo e cultura Sara Accorsi che dice: "E' ovvio che i nuovi spazi espositivi miglioreranno l'attrattiva e l'offerta turistica di Sarzana basti pensare che da quando abbiano aperto le due fortezze al pubblico abbiamo registrato quasi 19mila ingressi".

ETT è una Industria Digitale e Creativa. Integrando saperi diversi e competenze multidisciplinari, si occupa di innovazione tecnologica e culturale, sviluppo software e consulenza. Nata nel 2000, vanta un ruolo di primo piano a livello nazionale in diversi ambiti applicativi, ed in particolare: Smart Government, New Media e Ricerca Scientifica. Il processo di internazionalizzazione avviato in questi anni si è concretizzato grazie all'apertura della nuova sede di Londra e con MAGNA CARTA REDISCOVERED", la mostra itinerante nel sud dell'Inghilterra che celebra gli 800 anni dalla firma della Magna Carta, inaugurata il 23 maggio scorso e realizzata grazie alle competenze multimediali e innovative di ETT.

Nel campo dei New Media ETT offre soluzioni ad alto contenuto tecnologico - device touch e multitouch, mobile, realtà virtuale e aumentata - che permettono di valorizzare e divulgare il patrimonio culturale. L'azienda genovese oggi è azienda leader nella realizzazione di allestimenti multimediali, interattivi e immersivi con all'attivo oltre 315 installazioni. Fra queste, spicca la "Sala della Tempesta" realizzata per il Galata - Museo del Mare di Genova, che integra tecnologie interattive con sistemi 4D di ultima generazione. ETT ha curato inoltre gli allestimenti multimediali per il Polo Museale di Sestri Levante e Castiglione Chiavarese, il Museo della Ceramica di Fiorano Modenese, il Museo dell'Emigrazione Marchigiana di Recanati, il Museo dell'Astronomia e dello Spazio presso il Planetario di Torino, la nuova area espositiva SPAZIO presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci (MI) e la nuova ala delle Gallerie dell'Accademia di Venezia.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Comune di Sarzana

L'Assessore sarzanese chiede che la Regione conceda la deroga per l'assunzione del personale necessario. Leggi tutto
Comune di Sarzana
Le domande devono essere presentate entro il 30 settembre. Leggi tutto
Comune di Sarzana

Articoli correlati

Corso articolato in una parte teorica ed una pratica. Leggi tutto
Confcommercio

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa