Cinque sarzanesi virtuali d'eccezione grazie a Liguria Heritage In evidenza

Da oggi Sarzana ritrova cinque "residenti speciali". Sono "avatar" di personaggi storici locali che grazie alla nuovissima e innovativa APP di realtà aumentata "Liguria Heritage experiences" si rendono visibili, tramite tablet e smartphone, nel centro storico della città e davanti alla fortezza di Sarzanello per raccontare le vicende che li hanno visti protagonisti della storia cittadina. 
Sabato, 21 Marzo 2015 15:24

Dopo aver scaricato l'app Liguria Heritage AR basta cercare un po' in giro ed ecco, in piazza Matteotti, si materializza l'autore della Pace di Castelnuovo, Franceschino Malaspina. Poco lontano c'è la madre del futuro papa Nicolò V, Andreola Tomei. Non sarà difficile poi scorgere un pellegrino in sosta davanti alla cattedrale cittadina, e Francesco Giovanni detto il Francione aspetta turisti e residenti dall'entrata della fortezza Firmafede. A poca distanza ecco infine un servo di Castruccio Castracani che ha importanti cose da dire proprio davanti alla fortezza di Sarzanello.

 

Può sembrare un gioco, e infatti l'APP risulta molto gradita ai giovani, ma si tratta anche di una novità assoluta in ambito culturale perché per la prima volta in Italia si sperimenta la possibilità per il visitatore di utilizzare il proprio dispositivo mobile nei punti più significativi di Sarzana, entrando in vere e proprie stanze virtuali, per vedere comparire, o meglio per far rivivere, personaggi storici "chiamati sul posto" per raccontare le vicende che li hanno visti protagonisti nella storia di Sarzana. Un tuffo nel passato, quindi, che trasforma Sarzana in un vero e proprio museo a cielo aperto.

Su Liguria Heritage: il progetto si avvale del Por-Fesr 2007-2013, finanziamenti europei dedicati allo sviluppo economico per il settennato 2007-2013. L'obiettivo è valorizzare il recupero di 97 beni culturali liguri e rivitalizzare i centri storici, valorizzare ville e palazzi,  castelli e forti di Liguria, per potenziare il flusso turistico. A questo scopo, i beni sono stati divisi nelle tipologie "Feudale" , "Romana", "Liguria dei forti", "Passato e futuro", "Eleganza del vivere" , "Saper fare", suddivisi per le quattro province.

Al restauro e ripristino, è stata affiancata la realizzazione del sito internet www.liguriaheritage.it, corredato da oltre trenta audioguide multilingue presenti sul sito e su apposita app, brochure illustrative multilingue e azioni di condivisione sui diversi social network (Facebook, Twitter, Pinterest e Youtube).

Di questa infrastruttura fa parte anche la "realtà aumentata": un sistema attraverso cui degli "avatar", cioè i fantasmi digitali di personaggi storici protagonisti delle vicende, raccontano la storia del luogo. Si tratta di personaggi tridimensionali visibili sul luogo una volta scaricata l'App e orientato il proprio smartphone o tablet. Sarà possibile così seguire le vicende della congiura dei Fieschi a Montoggio dalle parole di  Gerolamo Fieschi o il racconto di come avvenne la Pace di Castelnuovo da Franceschino Malaspina, o, addirittura, la testimonianza del passaggio a Noli dell'Imperatore Federico Barbarossa.

Innovazione e multicanalità sono le parole d'ordine: il progetto è curato da FI.L.S.E., la finanziaria della Regione Liguria. Per l'innovazione ci si è affidati alla società regionale di informatica Liguria Digitale e a ETT SpA, un buon connubio pubblico-privato per l'uso ottimale di competenze locali e tecnologie d'avanguardia disponibili.

Questa mattina, nella sala consigliare del Comune di Sarzana, il sindaco Alessio Cavarra e l'assessore regionale allo sviluppo economico Renzo Guccinelli hanno presentato l'applicazione di "realtà aumentata nell'ambito del progetto "Liguria Heritage", dedicato alla valorizzazione dei 97 beni culturali recuperati con i fondi europei POR - FESR 2007 – 2013 e cofinanziato dalla Regione Liguria.

"Questo progetto - spiega il sindaco di Sarzana Alessio Cavarra - è un'ottima opportunità per Sarzana, per conoscerne la storia. Grazie a questa nuova tecnologia la nostra città infatti, d'ora in poi, avrà la possibilità di stare al passo con altre città dove l'accesso ai monumenti e all'arte, attraverso la realtà aumentata, è molto apprezzato e soprattutto dai giovani".

"Oggi – incalza Renzo Guccinelli - inauguriamo l'APP di realtà aumentata di Sarzana, uno strumento innovativo che segna un nuovo passo per il consolidamento anche nella provincia spezzina del progetto Liguria Heritage. I cartelloni che presto verranno esposti nei luoghi dove compaiono i personaggi storici serviranno a far conoscere e usare questa divertente modalità di apprendimento della ricca storia di Sarzana. Devo constatare che Liguria Heritage non è più solo un progetto felice che fa conoscere i 97 beni culturali liguri recuperati dai fondi del POR FESR, piuttosto di giorno in giorno è divenuto un marchio di valore che identifica il patrimonio economico e culturale ligure in Italia e nel mondo. Credo che sarà molto utile per promuovere nuove azioni di sviluppo previste dal POR FESR 2014-2020".

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via delle Pianazze, 70
19136 La Spezia
Tel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Giovedì 27 aprile l'esibizione degli “ABBA DREAM”, una delle migliori cover band del gruppo svedese. A SpeziaExpò un concerto-show di circa due ore. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Francesco Truscia - Saranno impegnati ex tossicodipendenti ed ospiti della Cittadella. Poi l'edificio sarà a disposizione delle associazioni del quartiere. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Articoli correlati

Corso articolato in una parte teorica ed una pratica. Leggi tutto
Confcommercio

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa