Lettera/ Quote rosa, il PD si indigna a targhe alterne

Le quote rosa non rispettate scuotono alcune nuove giunte uscite dalle elezioni dalle 25 maggio. Lettera di Roberto Fiore di Vivere Vezzano.

Martedì, 17 Giugno 2014 11:17
"Spettabile Redazione, in termini di novità alle ultime elezioni abbiamo avuto la parità di genere. Essa consisteva nel poter votare nei comuni sotto i 15000 abitanti un uomo ed una donna anziché un solo candidato. Questo meccanismo era propedeutico alla costituzione delle giunte comunali con una percentuale del 60%  uomini e un minimo del 40% donne. Succedono in provincia fatti che mortificano la legge, e soprattutto mortificano le donne. Ad ameglia vince il centro destra, il neo sindaco Giampedrone ha formato la sua giunta contravvenendo tale regola con 3 uomini ed 1 donna. Il pd all'opposizione è insorto a tale forzatura, le femministe (o quello che ne resta) hanno lanciato strali contro il "solito" misogino centro destra. Peccato che a Vezzano sia accaduto lo stesso fatto, ma a posizioni inverse il sindaco PD a seguito della rinuncia di una consigliera a far parte della giunta, ha nominato un uomo nonostante il mezzo flop elettorale. Ma quello che più fa raccapricciare, è la motivazione, ovvero che non ci sono donne che potessero godere della fiducia del sindaco o che abbiano la capacità di poter gestire il ruolo di assessore. Peccato che la signora Lombardi di Rifondazione abbia preso più di 250 voti (più del doppio del nominato in giunta) per cui ha la fiducia della gente e un'altra candidata, Paola Orsolon, del PD, non passata, ha consegnato un curriculum di 29 pagine. Ora mi domando: essendo questo fatto contravvenuto da due parti politiche importanti, ma è cosi difficile in politica la coerenza? Perché la politica fa di tutto per allontanare i cittadini dal voto rea di gestire la cosa comune come se fosse cosa loro anziché del popolo, sempre meno sovrano?".

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Le diverse tipologie e qualche utile consiglio per orientarsi. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa