Basket, il Follo batte la Tarros: stavolta il derby è biancoceleste In evidenza

In un PalaSport pieno di gente e con tantissimi bambini è andato in scena un derby avvincente ed apertissimo sino alla sirena. La Tarros, ancora senza Santoni e con Delibasic al rientro dopo un lungo infortunio, cede il passo ai cugini del Follo, con il minimo scarto.

Lunedì, 25 Gennaio 2016 09:10

"Innanzitutto voglio sottolineare che quella di stasera è stata una bella festa dello sport e del basket. Ancora una volta Tarros e Follo hanno richiamato un folto pubblico, a dimostrazione che la pallacanestro è uno sport ancora ben vivo in città, un movimento che sta tornando a crescere. E' stato davvero molto bello vedere tanti bambini sugli spalti, insieme anche a volti noti" - tiene molto a sottolineare questo aspetto il Presidente dello Spezia Tarros Danilo Caluri, che poi parlando del match afferma - "Complimenti al Follo. Per come è stata la partita avremmo potuto vincere entrambe, ma ciò non toglie nulla al loro risultato. Non posso essere contento, ovviamente; se subisci 86 punti come abbiamo fatto noi non è facile vincere. Non mi è piaciuto come abbiamo giocato in fase difensiva, molto meglio l'attacco. Dobbiamo considerare anche che noi abbiamo dovuto rinunciare ancora una volta a Santoni, in panchina ma praticamente inutilizzabile per i postumi dello stiramento, e in gran parte anche a Delibasic che ha giocato, sì, ma al rientro dopo l'infortunio non è certo al meglio".

Peccato, senza dubbio, per la sconfitta, sia per la classifica, che ora vede il Sarzana in testa da solo, sia perchè, comunque, al di là di tutto, il derby è derby ed il campalismo c'è.
Questa volta, però, il deby cambia colore e diventa biancoceleste: la Tarros cede il passo alla velocità ed alla circolazione palla del Follo.
"Una grande soddisfazione - afferma il coach biancoceleste Padovan - una bella vittoria contro una grande squadra, costruita con obiettivo promozione. Questa vittoria è il premio meritato a ragazzi che lavorano tanto e che amano davvero questo sport".

La partita è stata apertissima per tutti i 40 minuti, bella, avvincente e sempre in bilico, con il gap tra le due formazioni che non è mai stato superiore agli 11 punti. Vantaggio, nella prima metà della partita, a favore dei bianconeri. Il primo tempo si chiude sulla perfetta parità 22-22. Minimo il vantaggio con il quale la Tarros va alla pausa lunga, 44.49. Si assottiglia ulteriormente nella terza frazione, chiusa sul 64-66. Vantaggio minimo, che infatti il Follo ricuce subito in avvio di quarta frazione. Ora si gioca davvero punto a punto, in un continuo botta e risposta e capovolgimento di fronte. A 1'40" dalla fine il vantaggio del Follo è di solo 1 punto. Partita ancora apertissima, quindi, con la Tarros che prima subisce il canestro del -4, poi riesce a tornare nuovamente a -1 quando ci sono ancora 26 secondi da giocare Il pallone del pareggio i bianconeri lo avrebbero anche, ma non riescono a sfruttarlo e così alla sirena il tabellone segna 86-84.
La festa stavolta è biancoceleste.


Tabellino

BASKET FOLLO – SPEZIA BASKET CLUB TARROS 86-84 (22-22, 44-49, 64-66)

BASKET FOLLO: Russo 21, Benites 11, N. Steffanini 3 , Rege Cambrin 13, Rinaldi 14, L. Steffanini 9, Tardivi 3, Madiotto 12, Pipolo n.e., Canti n.e. Coach Padovan

SPEZIA BASKET CLUB TARROS :Cota 17, Pipolo 12, Marchini 3, Jonikas 19, Ferrari 26; Delibasic 7, Fazio 0, Santoni n.e., Dal Padulo n.e., Caluri n.e. Coach Martini

Arbitri: Rezzoagli (Ge) e Falletta (Sv)
Antisportivi a Cota e Delibasic, uscito per 5 falli Rinaldi (1'40 4°q.)

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Massimo Guerra- Solo venerdì le discrete condizioni meteo hanno permesso lo svolgimento della varie iniziative. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il Presidente Delegato per la Provincia della Spezia di A.N.V.G.D. (Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia) interviene riguardo uno striscione apparso durante la manifestazione antifascista Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa