Le regole da considerare per scrivere efficacemente il proprio curriculum

Dovendo presentare le proprie capacità ad un potenziale datore di lavoro, è fondamentale spiegare in modo esaustivo tutti i processi di studio e formazione nonché le proprie esperienze professionali che fanno parte del personale background.

Mercoledì, 10 Luglio 2019 18:32


Questo determina il fatto che il curriculum vitae null’altro è che il proprio biglietto da visita e, come tale, deve essere preparato con estrema perizia tenendo conto del fatto che questo sarà visionato da un recruiter che concederà una manciata di secondi per rendersi conto se vale o no la pena di leggere tutto il contenuto.
Da ciò si comprende che il curriculum deve possedere delle caratteristiche tali per avere un impatto che lo evidenzia dagli altri. Esistono delle regole basilari a cui attenersi, facendo riferimento ai modelli professionali di curriculum vitae da compilare online e al buon senso, è facile riuscire a identificare le principali:

  • Leggibilità
  • Coerenza
  • Ordine
  • Serietà
  • Precisione
  • Professionalità
  • Sincerità.

Analizziamo sinteticamente ogni caratteristica.

Leggibilità: Prestate attenzione alla compilazione del testo che deve essere grammaticalmente ineccepibile. Considerate che errori del tipo grammaticale vi sfavoriranno non poco. Utilizzate caratteri leggibili e un layout che sia sobrio e preciso.

Coerenza: Ogni posto di lavoro ha una caratteristica propria e questo significa che il curriculum deve essere personalizzato in base dell’azienda alla quale andrà in visione. Non limitatevi a fare un curriculum standard valido per tutti ma tenete conto di evidenziare, a seconda della posizione per la quale vi state presentando, quelle esperienze che sono più aderenti all’offerta, mettendo in secondo piano le esperienze acquisite che non sono in linea con quanto richiesto dall’azienda.

Ordine: Badate di mettere le vostre esperienze maturate, in preciso ordino cronologico ma partendo dalla più recente per scendere fino alla più vecchia. In questo modo il recruiter avrà immediatamente modo di leggere le cose più recenti e farsi immediatamente un’idea della vostra esperienza di lavoro.

Serietà: Organizzate il vostro curriculum prestando attenzione anche a quei particolari che non pensate siano importanti. Un esempio che chiarisce questo concetto lo si può trovare sulla vostra e-Mail che deve dare immediatamente l’idea serietà come uno indicante il vostro nome e cognome e non certo nickname stravaganti che possono andare bene nei social ma non certo pubblicati su di un biglietto da visita.

Precisione: Soprattutto se dovete trasmettere il vostro curriculum via e-Mail, ovviamente prima dell’invio della stessa, verificate se avete scritto correttamente l’oggetto della comunicazione (spesso è necessario inviare dei riferimenti in base alla domanda di lavoro) e se avete allegato il c.v.

Professionalità: Nei curriculum è bene includere anche la propria foto. Evitate di scegliere la foto di un selfie e limitatevi alla classica fototessera, magari appositamente fatta per la circostanza.

Sincerità: Potrebbe apparire un suggerimento inutile ma spesso vengono redatti curriculum vitae che non sono del tutto veritieri. Soprattutto quando si parla di lingue straniere è preferibile dire le cose come stanno perché, ad un colloquio fatto per accertare il grado di conoscenza indicato sul c.v. questo viene immediatamente verificato con ovvie conseguenze. In ugual misura le esperienze precedentemente acquisite, devono essere quelle realmente maturate senza infarcirle di situazioni non vere con il solo scopo di arricchire il vostro background.

Concludendo

In un settore particolarmente selettivo come quello del lavoro, il mezzo per presentarsi al meglio è proprio il curriculum vitae che deve essere impattante in modo positivo.
Certamente le esperienze accumulate sono determinanti per suscitare l’interesse da parte di un possibile datore di lavoro ma queste devono essere evidenziate e presentate in modo intelligente.
Un semplice riassunto dei lavori precedentemente svolti può anche non risultare interessante soprattutto se la persona che ha l’incarico di visionare i curriculum vitae giunti, non viene motivato a proseguire la lettura per via di un curriculum che sin da subito appare confuso e poco chiaro.
Per evitare che accada questo e che non vi sia data neppure la possibilità di avere un colloquio conoscitivo, è bene che dedichiate tutto il tempo che merita alla redazione del vostro curricula prima di trovare il giusto layout grafico sul quale redigere quanto elaborato.
Giustamente il contenuto deve essere letto non una ma più volte per essere certi che non vi siano errori di battitura o sviste dettate dalla fretta.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Doris Fresco- Presentata questa mattina a Milano la XVI edizione del Festival. Tra i grandi nomi Jovanotti, Recalcati e Ercoli Finzi. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Interventi di manutenzione al binario e alla linea di alimentazione elettrica dei treni a "Quadrivio Torbella", nei pressi di Genova Sampierdarena, per migliorare le performance dell'infrastruttura. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa