Arredo bagno: quanto è importante la flessibilità? In evidenza

Soluzioni diverse, per ogni esigenza.

Domenica, 10 Marzo 2019 12:27

Chi ha in mente di rinnovare il proprio arredo bagno, deve chiaramente tenere in considerazione un aspetto: ci vuole grande flessibilità per poter personalizzare al meglio questo ambiente della casa. Tanti modelli e collezioni presenti sul mercato riescono ad adattarsi facilmente a tanti ambienti diversi e, quindi, bisogna giungere ad un compromesso, tra gli spazi a disposizione e le preferenze estetiche, per trovare la soluzione ideale. Sul mercato ci sono così tante composizioni e combinazioni che si ha solo l’imbarazzo della scelta. Anche sul web, come su www.bagnoitalia.it, ci sono veramente tantissimi mobili per arredare e personalizzare come meglio si crede il bagno.

Arredo bagno, la modularità di tante collezioni presenti in commercio

La maggior parte delle collezioni che consentono di arredare il bagno possono contare su una caratteristica ben precisa, ovvero il fatto di essere notevolmente modulabili. Le finiture sono veramente tantissime, per non parlare delle colorazioni disponibili. Insomma, realizzare un ambiente su misura in base alle proprie necessità non è una chimera, indipendentemente dalla conformazione del bagno e dal tipo di pavimento presente. Giusto per fare un esempio, si possono trovare delle collezioni laccate lucide oppure opache, in grado di garantire degli effetti, dal punto di vista estetico, molto differenti.

Arredo bagno di ridotte dimensioni

Quando l’ambiente bagno è piuttosto piccolo, allora la soluzione migliore è quella di puntare su dei mobili stondati, in maniera tale che si possa usufruire nel migliore dei modi degli spazi che sono a disposizione. Chiaramente, durante la fase d’acquisto bisogna considerare un altro aspetto fondamentale, ovvero mantenere sempre un passaggio libero per chi deve muoversi all’interno del bagno. Spesso e volentieri, quindi, si tende ad optare per dei contenitori sospesi, caratterizzati da delle forme parecchio rotonde, che donano un ottimo effetto visivo all’intero ambiente. Qualora, invece, si fosse alla ricerca di compattezza, ecco che si può puntare su una composizione di mobili che possa svilupparsi maggiormente in altezza, con la presenza di ante a gola verticale inclinata, con uno stile tanto minimal quanto contemporaneo.

Un bagno più lungo che ampio: cosa fare?

Quando si ha a disposizione un bagno caratterizzato da una notevole lunghezza, al cui interno si possono inserire anche due lavabi sulla medesima parete, allora le scelte sono chiaramente diverse. Ad esempio, si può optare per un arredo che lasci un’impronta visiva immediata appena si entra in bagno, ma che vada a svilupparsi, però, in larghezza. Quindi, spesso e volentieri la scelta ricade su un mobile contenitore con un’altezza piuttosto limitata: in questo caso, l’obiettivo è quello di dare una sorta di continuità a entrambi i piani lavabo presenti.
Indipendentemente dal tipo di bagno e dalla combinazione di mobili su cui si vuole puntare, c’è un elemento che non può assolutamente mai mancare. Stiamo facendo riferimento allo specchio, uno di quegli accessori che devono per forza essere presenti in un ambiente del genere. Chiaramente, lo specchio deve essere in ogni caso integrato con un sistema di illuminazione e deve inevitabilmente seguire la linea stilistica di tutto il resto dell’arredo del bagno, al punto tale che, spesso, ne viene ripresa pure la forma.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa