Lavorare all'estero con un CV in inglese In evidenza

Qualche utile consiglio.

Mercoledì, 13 Marzo 2019 09:44

In questi ultimi anni si sente sempre più spesso l'esigenza di andare a cercare lavoro all'estero e questo perché la situazione economica e quella del mercato del lavoro italiano non sono di certo delle più facili da affrontare.

Per questo motivo, sono tanti i giovani che decidono di trovare fortuna in un altro Stato, lontani dal loro paese d'origine. Tuttavia, per fare ciò è necessario in primis trovare lavoro nella nazione in cui si vuole andare. Per farlo si devono prendere in considerazione alcuni punti chiave.

Il primo tra tutti riguarda il curriculum vitae, che è importante già in Italia e ancor di più all'estero. Si tratta, del resto, di uno strumento finalizzato a dimostrare quelle che sono le proprie competenze lavorative.

Come preparare un CV valido per l'estero

A questo punto, è bene sapere che, se si desidera lavorare all'estero, si deve cercare di stilare un CV convincente e, soprattutto, in inglese. Questo è fondamentale, perché l'inglese è la lingua universale, quella che tutti imparano e parlano. Per farsi capire all'estero, quindi, è molto importante masticare questa lingua.

Tuttavia, è bene sottolineare che quando si invia un documento importante come un curriculum vitae si deve fare sempre molta attenzione a cosa viene scritto e in che modo viene tradotto. Ciò significa che se si cerca lavoro all'estero e si vuole fare una bella figura, non si può effettuare una traduzione non professionale del proprio cv.

Per farlo, quindi, ci si dovrebbe rivolgere a una agenzia professionale in grado di fare una traduzione curriculum in inglese corretta e completa. Solo affidandosi a dei professionisti, preferibilmente madre lingua o esperti certificati, si può ottenere un risultato non solo corretto nella forma e dal punto di vista della grammatica, ma anche di maggiore impatto. Le possibilità di ottenere, quindi, un lavoro si andranno a moltiplicare, poiché tutte le esperienze, le competenze e quant'altro verranno espresse nel modo corretto e con i termini specifici da utilizzare in determinati casi.

Si tratta, quindi, di quella marcia in più che serve a un curriculum vitae per essere apprezzato anche all'estero. In questo modo, riuscire a ottenere il lavoro dei propri sogni non sarà più così difficile, poiché tutto andrà a mostrare ed evidenziare quelle che sono le proprie capacità.

Perché si cerca lavoro all'estero e come fare

Dopo aver decretato l'importanza di un buon curriculum, ben scritto e ben tradotto in inglese, è altresì fondamentale cercare di capire quali sono i motivi che possono spingere giovani e meno giovani a cercare fortuna all'estero. Si tratta, infatti, di una scelta molto comune che, però, non ha sempre le stesse motivazioni. In alcuni casi, si è spinti dalla voglia di andare a fare un lavoro diverso da quello che si fa in Italia. Migliorarsi è sempre auspicabile e lo stesso vale anche dal punto di vista lavorativo.

C'è anche, però, chi desidera emigrare perché qui nel nostro paese fatica a trovare non solo il lavoro dei propri sogni, ma anche un'occupazione generica in grado di far quadrare i conti alla fine del mese.

Qualsiasi sia la motivazione che spinge ad andare via, si deve sempre sottolineare che gli step da fare sono i medesimi: si deve inviare il curriculum quando si è ancora in Italia, rispondendo ad annunci di lavoro e cercando quelle che sono le posizioni che più fanno al caso proprio. Se, invece, si è già all'estero, servirà sempre il curriculum vitae che, però, potrà essere consegnato sia via mail che recandosi fisicamente nei luoghi che offrono lavoro.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

La crisi del gruppo aziendale che lo gestisce mette a serio rischio il futuro occupazionale anche dei 12 lavoratori della sede di Sarzana Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Nelle prossime settimane proseguirà il percorso di ascolto di tutti gli amministratori locali della provincia e non solo. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa