Le conseguenze dell’inverno sugli amici a 4 zampe

L’inverno è una stagione che, proprio a causa del suo clima, spesso freddo e talvolta umido e piovoso, ci costringe a rimanere in casa più di quanto non desideriamo

Lunedì, 11 Febbraio 2019 09:20

Talvolta è anche vero che ci facciamo prendere dalla pigrizia, e preferiamo trascorrere la domenica pomeriggio su Unibet, a giocare al casino online, invece che uscire a fare una passeggiata.

Il nostro fisico risente di questa situazione, ma non è l’unico. Anche i nostri amici a quattro zampe, se trascorrono lunghi periodi senza muoversi in maniera adeguata, possono risentire delle conseguenze di queste abitudini. Il fatto di non potersi muovere e sfogare quanto necessario, porta questi animali spesso a conseguenze quali stress, ansia e iperattività, seguite dall’aggressività causata dall’assenza di sforzo fisico.

Come mantenere i nostri cani attivi

È perciò molto importante agire in modo da permettere al nostro cane di muoversi e sfogare le proprie energie, durante l’arco di tutto l’anno.

In estate è molto più semplice far sì che il nostro amico a quattro zampe abbia modo di sgranchirsi le gambe. Possiamo uscire per una passeggiata a piedi o in bicicletta, portarlo in aree apposite o semplicemente in luoghi naturali poco affollati, dove possa correre e stancarsi, per mantenere i muscoli attivi e soddisfare la sua voglia di muoversi e giocare. Per chi abita vicino al mare, la spiaggia è un’ottima meta per attività di questo tipo, per chi invece vive in montagna, non sarà difficile trovare spazi aperti in cui lasciare libero il cane. Anche la città offre però ambienti dedicati e non, dove poter far sì che il vostro animale domestico possa divertirsi un po’.

Come fare quando fuori è freddo

Durante la stagione invernale, però, non è così semplice uscire per lunghi periodi di tempo. Se non è le nostra pigrizia a fermarci, spesso è il cane stesso a rifiutarsi di stare fuori in situazioni quali pioggia e neve. Bisogna perciò trovare un modo per mantenere il nostro amico attivo anche se costretto per molte ore tra le quattro mura domestiche.

Quando si è in casa, un ottimo modo per far correre il vostro cane, è quello di fornirgli diversi giochi che possano stimolare la sua curiosità, e lanciarglieli spesso, insegnandogli a riportarli, in modo da poter tenere l’animale attivo senza un grande sforzo.

Un altro metodo molto efficace per tenere il cane in movimento è quello di servigli il pasto in modo che sia per lui più difficile trovarlo. Anziché servire i croccantini direttamente nella ciotola, una buona idea è quella di nasconderli in varie zone della casa, cosi ché il cane sia costretto a girare per le stanze e cercare il cibo, se vuole nutrirsi. Questo stimolerà la sua ricerca e lo porterà a rimanere molto più tempo in movimento.

L’importanza della socializzazione

Oltre a sentire la mancanza dell’esercizio fisico, trascorrendo molte ore in casa, il cane perde quell’importante aspetto di socializzazione che l’uscire all’aria aperta gli dona senza neanche accorgersene. Una semplice passeggiata al parco o in paese porta sempre l’animale ad incontrare altri cani, sentire diversi odori, relazionarsi con altri esseri umani. È perciò importante che, in assenza di lunghe passeggiate, venga comunque dato modo al cane di interagire.

Una soluzione è quella di cercare di portare con sé il cane in tutti quei generi di attività che lo consentano. Fatelo salire in macchina con voi, se avete delle veloci commissioni, portatelo se andate ad incontrare degli amici, al bar o al centro commerciale. Queste situazioni potrebbero non essere la sua prima scelta, ma è indubbiamente meglio per lui uscire anziché rimanere solo in casa. Cercate però di tenere in considerazione le preferenze del vostro animale domestico, senza portarlo a dover affrontare situazioni che possano metterlo in ansia, così da rovinare lo scopo ultimo dell’uscita.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

STRATUS (Strategie Ambientali per un Turismo Sostenibile) andrà alle imprese che tutelano l'ambiente. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa