Igiene in cucina, l’acciaio inossidabile In evidenza

Le cucine professionali sono da sempre considerate un luogo estremamente pulito, dove chef esperti preparano pietanze gustose e prelibate. Qui di seguito, sono raccolti una serie di consigli da usare nella vita di tutti i giorni.

Mercoledì, 05 Dicembre 2018 18:49

Quando si cucina, è facile che parte del cibo o qualche schizzo finiscano sul pavimento o su alcune delle superfici dove si eseguono tutte le preparazioni, il tavolo da lavoro è in ogni modo la zona dove maggiormente si depositano impurità e rimasugli.

Queste superfici, proprio per il loro diretto contatto con il cibo che si sta preparando, devono sempre essere pulite. Per chi ha una scarsa igiene o è molto confusionario in cucina, qui di seguito sono raccolti una serie di suggerimenti per rendere più semplici anche queste operazioni.

1. Cartoni e immondizie sempre in ordine
Quando si porta a casa la spesa o si inizia a preparare da mangiare, è facile creare delle immondizie. Per non avere una cucina in disordine, è bene riporre il prima possibile ogni resto delle preparazioni. In questo modo, si possono ridurre al minimo le contaminazioni dovute alla sporcizia presente su bucce o parti esterne di alcuni cibi e avere la cucina pulita e in ordine.

Inoltre, i cartoni che contengono alcuni ingredienti (come le confezioni del latteo delle uova) possono essere ingombranti oltre ad essere dei rifiuti. Se non si ha una cucina molto spaziosa, può essere un’idea riporre i cartoni in una scatola più grande sul balcone o in un sottoscala.

2. Evitare contaminazioni incrociate
Frutta e verdura, carne e pesce devono sempre essere riposte nel frigo in zone separate. Chi lavora nelle cucine professionali conosce bene il termine contaminazione incrociata. Questo tipo di contaminazione, si ha quando un ingrediente di una delle categorie esposte sopra entra in contatto con un’altra categoria.

Il pesce e la carne ad esempio, sono la più classica contaminazione incrociata. In molti casi, nei frigoriferi delle abitazioni, è facile vedere carne e pesce conservati negli stessi contenitori. Cosa, che potrebbe portare a una contaminazione dei due ingredienti. Per evitare questa tipologia di problema, è bene riporre la carne e il pesce in contenitori separati e possibilmente chiusi ermeticamente.

3. Lavarsi spesso le mani
In cucina la pulizia delle mani è un fattore molto importante, sia durante la preparazione delle basi che al momento della conclusione dell’impiattamento. Le mani, visto che entrano a contatto diretto con il cibo, sono senza ombra di dubbio il mezzo di contaminazione più presente in cucina.

Quando si pulisce la verdura ad esempio, è possibile che della terra o altri materiali rimangano sulle mani. Prima di iniziare una nuova lavorazione, ad esempio la preparazione della carne o del pesce, è opportuno pulirsi nel migliore dei modi le mani. In questo modo, si avrà la sicurezza di non contaminare il cibo con cui si stanno preparando delle ricette.

Nel caso si lavori con alimenti molto sporchi, è sempre possibile utilizzare dei guanti in lattice usa e getta. Questa tipologia di guanti, è un’ottima soluzione per ridurre al minimo il contatto con lo sporco e rendere più facile l’operazione di pulizia delle mani.

Lavorare bene e mantenere alta l’igiene in cucina non è difficile, se si è capaci di mantenere ordine al suo interno e porre attenzione alle norme basilari dell’igiene. Un altro utile consiglio, è quello di non rimandare a dopo le operazioni di pulizia della cucina. Lo sporco, dopo diverse ore dalla preparazione del cibo, potrebbe diventare più difficile da togliere.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

107 patenti ritirate nel 2018

Lunedì, 10 Dicembre 2018 22:32 cronaca
I risultati dei controlli della Polizia Stradale. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il libro sarà presentato il 15 dicembre. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa