Pignone, un altro successo per gli Orti In evidenza

Nonostante la festa si sia svolta in una sola giornata a causa dell'allerta meteo, l'afflusso di visitatori è stato lo stesso degli anni precedenti.

Mercoledì, 29 Agosto 2018 19:50
Va in archivio, con successo e tanti ricordi, anche la diciannovesima edizione della Mostra Mercato gli Orti di Pignone.
Partiti non sotto i migliori auspici a causa dell’allerta meteo, che aveva indotto l’Amministrazione ad una sospensione della manifestazione il sabato pomeriggio, gli Orti, il mattino successivo, sono iniziati “con il botto”

“Non ho dubbi che la sospensione della Festa nel giorno del sabato sia stata la scelta più giusta perché il principio di prudenza deve ispirare l’agire pubblico, evitando situazioni di potenziale pericolo sia per i visitatori che per i cittadini”, afferma il Sindaco Mara Bertolotto. “E sono altrettanto convinta che una manifestazione come gli Orti debba essere curata nei particolari, quali la qualità del cibo e dei prodotti in vendita, ma anche quella organizzativa”.

Ed è proprio il buon mangiare, associato alla visione degli scorci suggestivi dei caratteristici vicoli, che spingono sempre più persone a venire a Pignone per gli Orti.
“Notiamo, infatti, che ad un pubblico affezionato ormai da anni, si aggiungano sempre visi nuovi, moltissimi giovani e tante famiglie. Quest’anno, nonostante la festa si sia svolta in una sola giornata, ha avuto lo stesso afflusso di visitatori degli anni precedenti, tanto che i “mangiari” sono finiti abbastanza presto.”

Molto impegnativo preparare ancora di più perché i 7 stand, che corrispondono ad altrettanti “quartieri” del paese, sono costituiti da volontari che lavorano intensamente, anche dai giorni precedenti, per poter soddisfare i tanti visitatori. Ad essi si aggiunge l’ottavo stand, quello di Assergi, paese della provincia dell’Aquila che ha stretto con Pignone un legame molto forte in concomitanza con il terremoto del 2009 e l’alluvione del 2011. L’affetto che lega le due comunità si è manifestato anche sabato scorso quando l’impossibilità di fare festa ha dato vita ad un momento di assoluta condivisione: tutti i volontari di Pignone sono stati invitati a cena, a base di arrosticini e risotto all’aquilana, sotto i tendoni arancioni degli amici di Assergi. Un’intera comunità ospite di un’altra comunità.
In un momento storico così complesso è un bel segno di vicinanza e umanità.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Comune di Pignone

"Una politica consapevole ed attenta alle scelte ed alla spesa ha consentito di fornire, anche in questi anni di ristrettezze finanziarie comuni a tutti gli enti locali, livelli inalterati di… Leggi tutto
Comune di Pignone
Un momento importante nella religiosità popolare Leggi tutto
Comune di Pignone

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa