Prorogato l'Accordo per il Credito 2013, l'impegno di Coldiretti: "Opportunità per imprese agricole che hanno necessità di accedere al credito bancario". In evidenza

L'efficacia dell'Accordo per il Credito 2013, la cui scadenza era fissata allo scorso 31 dicembre, è stata prorogata al 31 marzo 2015.

Lunedì, 26 Gennaio 2015 17:32

Un risultato frutto dell'intesa raggiunta tra l'Abi (Associazione bancaria italiana) e le associazioni rappresentative del mondo imprenditoriale, tra le quali Coldiretti. La proroga tiene conto della difficile situazione economica, che vede il sistema imprenditoriale alle prese con persistenti tensioni in termini di liquidità, offrendo significative opportunità.

 

"Le aziende interessate, - spiega in una nota Coldiretti Genova e La Spezia - ovvero quelle realtà produttive che si trovano in una situazione di temporanea difficoltà a causa del prolungarsi della negativa congiuntura economica, pur presentando una situazione di regolarità in termini finanziari, hanno la possibilità (nel caso non ne abbiano ancora usufruito) di sospendere, per un periodo massimo di 12 mesi, il pagamento della quota capitale inerente i finanziamenti in essere (compresi i contratti di leasing), nonché di richiedere l'allungamento del mutuo fino ad un massimo di 4 anni, qualora ipotecari, o di 3 anni, in caso di operazioni rateali di natura chirografaria".

L'impegno assunto dalle parti è definire e creare le condizioni per rendere attuative nuove misure che consentano di dare respiro finanziario al mondo delle imprese, supportando concretamente un processo di continuità e sviluppo. Sotto questo punto di vista la corretta analisi e pianificazione degli interventi di natura finanziaria assume una sempre maggiore importanza, al fine di consentire un'equilibrata gestione aziendale. Tale azione non può che prendere in considerazione l'intero ciclo produttivo, sia in riferimento all'attività di carattere ordinario (conduzione), che straordinario (ovvero finalizzata alla realizzazione di investimenti).

Le modalità di intervento, la forma tecnica da adottare, la periodicità rate e le garanzie da fornire a supporto di ogni singola operazione di natura finanziaria, sono aspetti che rivestono il medesimo livello di importanza, rispetto alle condizioni economiche (tassi di interesse applicati).

"In quest'ottica, - conclude Coldiretti - CreditAgri Italia s.c.p.a. si pone quale strumento a supporto e servizio delle imprese agricole che hanno la necessità di accedere al credito bancario, attraverso un servizio di consulenza ed accompagnamento, finalizzato ad individuare le migliori modalità di finanziabilità dell'impresa".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Coldiretti

Via XXIV Maggio,
19124 La Spezia

Tel. 0187 736041

www.laspezia.coldiretti.it/

Ultimi da Coldiretti

Per favorire la ripresa del settore. Leggi tutto
Coldiretti
Coldiretti Liguria a Regione: ”Serve coraggio per far ripartire tutto il comparto. È necessario, inoltre, portare a compimento in tempi brevi il PSR 2014-2020” Leggi tutto
Coldiretti

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa