Confartigianato, due o tre idee per rilanciare Spezia In evidenza

È stato presentato l'altra mattina il documento 'Le proposte di Confartigianato La Spezia per rilanciare lo sviluppo' che avvia il percorso del Rating

Lunedì, 16 Aprile 2012 10:49
responsabile realizzato da Confartigianato, con il supporto scientifico dell'Università di Genova-master in Innovazione nella pubblica amministrazione e della società di consulenza Refe srl. All'incontro hanno parteciperanno i vertici di Confartigianato, Alfredo Toti, presidente provinciale, Giuseppe Menchelli, direttore provinciale, Luca Costi, segretario regionale e Margherita Pennati, di Refe, società leader a livello nazionale sulle strategie di sviluppo responsabile.

«Si avvia così un progetto di lobbying responsabile, chiara e trasparente – spiega Alfredo Toti, presidente di Confartigianato Liguria – che costituisce un unicum a livello nazionale. Vogliamo fornire agli imprenditori un quadro trasparente delle attività dell'Amministrazione comunale, Sindaco, Giunta e Consiglio comunale». «L'auspicio – aggiunge il direttore di Confartigianato Giuseppe Menchelli è che il documento proposto diventi uno stimolo per gli amministratori a realizzare i punti sottoscritti durante la campagna elettorale e a mantenere costante l'attenzione sulle problematiche delle piccole e medie imprese, che rappresentano un settore fondamentale dell'economia spezzina». «Il documento presentato stamani e fatto firmare – conclude il segretario di Confartigianato Liguria, Luca Costi – è stato elaborato da Margherita Pennati della società di consulenza Refe srl, dal responsabile categorie Confartigianato, Nicola Carozza e la supervisione scientifica dell'Università di Genova - Master in Innovazione nella pubblica amministrazione si articola in una prima parte che fotografa la provincia spezzina e il comune con dati statistici ed economici ed una seconda parte rivolto alle priorità dell'associazione suddivisa in quattro aree tematiche: sviluppo economico, territorio, trasporti e ambiente; vivibilità della città, marketing territoriale e turismo, benessere sociale». Il progetto parte dall'ascolto delle imprese e dall'individuazione delle problematicità a cui la Confartigianato propone le proprie soluzioni e individua le verifiche degli impegni assunti.

Tra le priorità evidenziate nel corso dell'incontro la semplificazione nel numero e la riduzione delle quote nelle partecipate del comune, su cui si è dato atto all'amministrazione di aver già avviato un lavoro in tal senso; detrazioni per le nuove imprese e per quelle in quartieri periferici; semplificazioni degli iter burocratici nella green economy; avvio di incentivi reali per la raccolta differenziata; realizzazione del parcheggio della "Pinetina"; ridefinizione del progetto del Waterfront; pubblicizzazioni delle aree disponibili per nuovi insediamenti e filiere per attrarre investitori; sviluppo di una politica turistica che aumenti attrattività e flussi, ecc.

Buona parte del lavoro presentato ai candidati a Sindaco e consigliere si avvia da oggi in poi, infatti la Confartigianato avvia uno studio scientifico e misurabile che possa valutare consiglieri, giunta e sindaco per stilare una classifica che tenga conto di tutti gli aspetti dell'attività istituzionale, delle ricadute che questa ha avuto sul mondo delle micro imprese, del grado di concertazione e di partecipazione alle iniziative proposte dalla nostra associazione». Hanno partecipato all'incontro i candidati sindaco: Massimo Federici, Fiammetta Chiarandini, Sandro Sansevero, Paolo Pazzaglia, Loriano Isolabella, Fabio Cenerini, Ivan Mirenda, Giulio Guerri, Massimiliano Mammi.

Tanti anche i consiglieri comunali presenti che hanno firmato il documento: Maria Grazia Frija, Stefano Godani, Paolo Grossi, Corvino Alberto, Pierluigi Carnesecchi, Alessio Strata, Marcello Armani, Andrea Stretti, Nina Maldini, Ilaria Guelfi, Fabrizio Andreotti.

Confartigianato permette a tutti i candidati di approfondire il documento e sottoscriverlo sino al prossimo 20 aprile, dopo di che l'elenco dei firmatari sarà diffuso fra le imprese.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Gino Ragnetti

Spezia? Non è zona sismica. Però...

Domenica, 30 Giugno 2013 17:30 cronaca
di Gino Ragnetti LA SPEZIA – Ma Spezia, è zona sismica o no? Siamo in pericolo anche noi come gli amici dell'Emilia? È questa ormai la domanda che ricorre più… Leggi tutto
Gino Ragnetti
GENOVA. E' stato siglato questa mattina in commissione consiliare salute un accordo sulla proposta operativa, presentata dall'ARS, l'agenzia regionale della sanità, per la messa a regime dei nuovi presidi per… Leggi tutto
Gino Ragnetti

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa