Millennial e intrattenimento online: cosa cercano le nuove generazioni?

Nell’ultimo periodo è entrato in gioco un nuovo fattore, destinato a cambiare per sempre il concetto stesso di gioco online: il pubblico dei Millennial.

Giovedì, 14 Ottobre 2021 19:01

Video

Quella del gaming online non è solo una delle industrie più floride degli ultimi anni. È anche una delle più abili ad adattarsi alle esigenze dei vari pubblici e a sfruttare le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie. Ma nell’ultimo periodo è entrato in gioco un nuovo fattore, destinato a cambiare per sempre il concetto stesso di gioco online: il pubblico dei Millennial. Una fetta di nuovi appassionati le cui esigenze sono sempre più sentite dai produttori e dagli sviluppatori dei giochi.

Le prime ad aprirsi ai nuovi pubblici sono state le tradizionali sale da gioco online. E non solo con i loro bonus per casinò sempre più personalizzati e adatti anche a un’utenza più “giovane” ma anche con la rivisitazione in chiave moderna dei loro grandi classici. Abituati a giochi pieni di colpi di scena e ricchi di adrenalina i Millennial sembrano lontani anni luce dalla ripetitività di giochi come roulette e slot machine. Ma da qualche tempo i principali progettisti dei software hanno iniziato a sperimentare e a inserire novità nei titoli tradizionali. E così sono arrivate le prime slot con caratteristiche simili a quelle dei videogame arcade, con personaggi famosi, ambientazioni in 3D e colonne sonore estremamente ricercate e accattivanti.

Ma non solo. Accanto ai tradizionali spin iniziano a comparire minigiochi di abilità che danno accesso a premi particolari, nuovi crediti o ricompense più alte. Ed è proprio l’abbinamento tra fortuna e abilità di gioco che sta iniziando ad attirare le nuove generazioni.

Per questo motivo possiamo affermare che molto probabilmente il casinò del futuro sarà un vero e proprio ibrido tra un videogioco di ultima generazione e il tradizionale gioco online. Verrà dato sempre minore spazio alla passività e alla ripetitività in cambio di adrenalina e personalizzazione. Il tutto in titoli che coinvolgeranno il giocatore in scenari sempre diversi e che lo metteranno di fronte a scelte continue. E alcune famosissime aziende specializzate nel software videoludico stanno giù iniziando a tentare questa strada.

Molta attenzione verrà data anche all’aspetto tecnologico delle esperienze di gioco. I Millennial sono nati con gli smartphone in mano e con le console di ultima generazione nelle case. Per questo motivo apprezzano in particolar modo i giochi in grado di coinvolgerli a tutto tondo e in grado di stimolare cervello e destrezza.

Un aspetto che rappresenta una vera e propria opportunità per l’industria del gaming. Il successo del live gaming e del betting in tempo reale sono lì a dimostrarlo, così come l’espansione mondiale degli e-sports, giochi che uniscono al tradizionale divertimento una componente di competitività ancora tutta da esplorare.

Ciò implica che le aziende di gaming dovranno anche cambiare le proprie strategie promozionali. Da un lato dovranno affidarsi ai social per veicolare meglio le loro offerte e per creare fidelizzazione nel pubblico.

Dall’altro dovranno puntare sul concetto di responsabilità sociale, essendo questa una generazione particolarmente a contatto con le grandi tematiche del mondo odierno come l’uguaglianza e il rispetto dell’ambiente.

I Millennial hanno anche un’altra particolarità che può sembrare sorprendente. Sono molto più attenti alle spese e grazie alla rete sono abituati a vagliare in maniera approfondita ogni tipo di offerta. Per questo motivo sono molto meno attenti a concetti come marchio e brand e vanno in cerca di esperienze e vantaggi in grado di migliorare la loro situazione, sia a livello economico che di arricchimento personale.

Un aspetto positivo per le nuove start-up e le aziende appena arrivate sul mercato. Il pubblico più giovane non ha problemi a scegliere un gioco meno rinomato o a scartare un best-seller. Quello che cerca è emozione e coinvolgimento. Proprio per questi motivi assume ancora più importanza la personalizzazione dell’offerta. Le aziende dovranno predisporre strategie sempre più declinate su ogni singolo giocatore per far sentire unici i propri clienti e dovranno “avvicinarsi” a loro senza sembrare monoliti intoccabili.

Una bella sfida per i grandi nomi abituati a determinati canoni ma che apre spazi di sviluppo e di crescita economica potenzialmente illimitati.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

483 i nuovi positivi al Covid-19 in Liguria. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L'uomo è un pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, la persona e in materia di stupefacenti. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa