Tariffa sui rifiuti, alla Spezia sconti sino al 50% per le utenze non domestiche In evidenza

di Elena Voltolini - Oltre 2 milioni di euro per permettere alle attività più danneggiate dalle chiusure dovute alla pandemia di pagare meno.

Giovedì, 29 Luglio 2021 20:07

Consiglio comunale compatto sulla decisione di ridurre la tariffa sui rifiuti per le utenze non domestiche e di farlo tenendo conto delle perdite potenzialmente subite dalle diverse tipologie di esercizio a causa delle chiusure imposte per cercare di limitare la diffusione del Covid-19.

L'Assemblea cittadina, infatti, ha votato compatta, all'unanimità dei presenti, la delibera che prevede riduzioni delle tariffe sino al 50% per le categorie più penalizzate.

L'Assessore al Bilancio del Comune della Spezia Giacomo Peserico spiega: “Siamo passati da tassa a tariffa, con l'istituzione della TARIC, e per le utenze non domestiche questo costituisce già un vantaggio in quanto coloro che hanno normale partita iva possono godere della possibilità di recuperare l'iva sulla tariffa.
Abbiamo deciso di applicare una importante scontistica per andare incontro alle utenze non domestiche danneggiate dalle chiusure. Si tratta di cifre significative: 1 milione 746 mila euro di aiuti statali ai quali il Comune ha aggiunto 339 mila euro. Ci sono quindi oltre 2 milioni a disposizione delle utenze non domestiche”.

“Aggiunge l'Assessore: “E' stato elaborato uno schema che tiene conto il più possibile di criteri oggettivi per applicare le scontistiche: alla base ci sono le categorie ATECO e si è tenuto conto delle utenze interessate dalle chiusure più lunghe. Gli “sconti” raggiungono addirittura il 50% per le utenze delle categorie più penalizzate dalle chiusure dovute alla pandemia”.

La delibera, come anticipato, è stata approvata all'unanimità: 26 i voti favorevoli, ovvero tutti i presenti hanno detto sì, senza distinzioni tra maggioranza e opposizione.

Nel corso del consiglio comunale, l'ultimo prima della pausa estiva, è stata approvata, con 18 voti favorevoli e 6 astenuti, anche la delibera relativa alle soccombenze in giudizio.
458.217,73 euro sono i debiti accumulati da marzo ad oggi dal Comune della Spezia per cause perse e devono essere stanziati e messi a disposizione anche se si tratta di un primo grado di giudizio al quale può quindi essere proposto appello (per ulteriori dettagli cliccate qui).

Via libera, con 19 voti favorevoli, 4 contrari e 3 astenuti, anche per la variazione al bilancio di previsione 2021-2023.

Sul fronte delle maggiori entrate, l'Assessore Peserico ha posto l'attenzione su 37 mila euro di ristoro IMU e 254 mila di contributo Cosap, ma in primis su oltre 1 milione di euro di “avanzo Covid”, rimasto dai fondi arrivati dal Governo.
Di contro, minori entrate sono previste in particolare su: addizionale irpef, imposta di soggiorno, recupero dell'evasione della tari (con Spezia Risorse che non può ancora intervenire), minori entrate di musei, Teatro Civico e impianti sportivi ed anche dalle multe.
Ma a pesare sarà, soprattutto, il minore sostegno che arriverà dal Governo: non i 2 milioni e 100 mila euro preventivati, ma 515 mila euro in meno.

Approvato, inoltre, il riconoscimento del debito fuori bilancio, per 2.135 euro per il noleggio, da settembre a dicembre 2017, di un ponteggio / mantovana che era posizionato su tre lati dell'edificio scolastico Pellico – Garibaldi in piazza Verdi. In questo caso la notizia più importante è che le mantovane non ci sono più e al loro posto ci sono i ponteggi perchè è stato effettuato un investimento per l'adeguamento antisismico ed il rifacimento della facciata della scuola.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il ministro della Difesa Guerini: "Fondamentale segnale di ripresa". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa