Le guide turistiche contestano il modello del Fai: "Il lavoro va pagato"

La Cooperativa di guide turistiche ed escursionistiche “Arte e Natura” commenta la situazione.

Sabato, 13 Marzo 2021 09:41
Mariotti Antonella Presidente guide turistiche Coop. Arte e Natura Mariotti Antonella Presidente guide turistiche Coop. Arte e Natura


La Cooperativa di guide turistiche ed escursionistiche “Arte e Natura”, esprime apprezzamento in merito all'iniziativa del FAI volta a far conoscere i giardini della Spezia, recentemente valorizzati anche dal Comune della Spezia che ha provveduto a posizionare numerosi e ben fatti pannelli esplicativi in numerosi punti.

Tuttavia, non può fare a meno di non condividere la filosofia del FAI interamente basata sul volontariato culturale. "Le guide turistiche – spiega Antonella Mariotti, Presidente della Coop. - hanno registrato un calo del lavoro vicino al 100%, e da un anno non vengono svolti servizi guidati. Le giornate del Fai potevano essere l'occasione per dare un contributo qualificato e per ‘accendere un faro’ su una categoria così tanto penalizzata dall'emergenza pandemica.

A nostro avviso la cultura è un bene prezioso ed ha un valore, anche economico, e non riconoscerlo significa sminuirla. Perché quest’anno invece di coinvolgere i volontari non chiamare a livello nazionale migliaia di guide che sono a casa? Le guide abilitate passano la vita a studiare e a migliorarsi per saper raccontare il territorio.

E’ brutto veicolare il messaggio che chiunque possa far da “cicerone” e, che quindi una guida sia una figura inutile. Il lavoro culturale va pagato”. Dello stesso avviso Confartigianato che appoggia la protesta delle guide. “Il modello del Fai – aggiunge Antonella Simone, Responsabile Confartigianato Turismo - appare un modello fuori tempo, segnato da un elitarismo compassionevole che non guarda ai nuovi modelli di turismo ed anzi di fatto coopera a sostenere l’attuale stato delle cose, basato sul volontariato come sistema permanente di gestione del patrimonio. Un sistema che non funzionare.

Peccato che tante amministrazioni locali vadano dietro a questa impostazione che mortifica il lavoro. Il lavoro della guida è minacciato e abusato da soggetti che operano nell’illegalità, parificando il lavoro al volontariato, tradendo così le aspettative di stabilità che deriverebbero da una gestione professionale e durevole del patrimonio culturale, sarebbe possibile tollerare tale volontariato in altre professioni es. L'avvocato, l’infermiere, il professore?”

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...
Confartigianato

Via Fontevivo, 19
19125 La Spezia
Tel: 0187 286611

Email: segreteria@confartigianato.laspezia.it

www.confartigianato.laspezia.it/

Ultimi da Confartigianato

Il D.Lgs n. 116/2020 ha modificato il cosiddetto Testo Unico Ambientale Leggi tutto
Confartigianato
Per la lezione è richiesto l'utilizzo dei propri DPI anticaduta (cinture/ imbragature/casco). Leggi tutto
Confartigianato

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa