Dermatite nel cane: cause, cure e consigli

 

La dermatite canina è una patologia che può colpire ogni cane. I sintomi più comuni sono prurito e irritazione della pelle. Scopriamo quali sono le cause più comuni e come cercare di porvi rimedio.

Mercoledì, 24 Febbraio 2021 01:29



La dermatite nei cani è un problema molto comune, che purtroppo può influenzare anche l’appetito e la qualità di vita generale del nostro amico a quattro zampe. Per chi ha la necessità di apprendere come curare la dermatite nel cane, come prima cosa è sempre bene rivolgersi al proprio veterinario di fiducia. Grazie ad una visita accurata, saprà indirizzarvi verso la cura più adeguata.

Se trascurata, questa malattia può portare l’animale a grattarsi, leccare e mordere in maniera costante la zona della pelle interessate da questa condizione. Fattori che portano la pelle a diventare arrossata e con il passare del tempo si possono creare anche delle infezioni.

Cause che portano alla comparsa della dermatite

Le cause principali che possono provare la dermatite nei cani sono:

- parassiti come le pulci, gli acari e le zecche;
- infezioni di tipo batterico e fungine;
- allergie alimentari o ai pollini.

Le zone maggiormente interessate dalla dermatite canina sono:

- orecchie;
- zampe;
- la zona della pancia;
- ascelle.

In alcuni casi molto rari, anche la zona del viso può essere colpita dalla dermatite canina. In questo caso, il processo di guarigione può essere molto difficoltoso e lungo. Inoltre, è bene impedire al cane di toccarsi il viso con le zampe. Questo, per ridurre la possibilità che la dermatite si diffonda ad altre zone del corpo.

La dermatite nei cani è contagiosa?

La dermatite allergica e la maggior parte delle infezioni della pelle del cane non sono contagiose per altri animali domestici o per i membri della famiglia. Le uniche situazioni in cui la dermatite può essere contagiosa per altri animali domestici e per l’uomo sono:

Tigna: si tratta di un’infezione fungina che si diffonde tra gli animali domestici e gli essere umani mediante delle spore. La tigna nei cani si presenta come una chiazza di pelo più chiara, mentre negli essere umani si presenta come un’erezione cutanea rossa di forma circolare. In entrambi i casi, può essere abbastanza pruriginosa.

Infestazione di pulci: nel caso si verifichi una infestazione da pulci, tutti gli animali presenti nell’abitazione devono essere trattati con un anti parassitario. Le pulci possono mordere le caviglie o i piedi delle persone, ma non vivono sul corpo degli esseri umani.

Acari della mietitura: questa tipologia di acari di piccole dimensioni, di colore arancione brillante, si trova in particolare nell’erba o nelle siepi al termine della stagione estiva. Possono essere la causa di un’erezione cutanea pruriginosa nella zona dove il cane entrata in contatto con l’uomo. Oltre ad utilizzare un trattamento dedicato, è sempre bene cambiarsi prima di entrare in casa dopo aver effettuato dei lavori di potatura o taglio dell’erba.

Come curare la dermatite nei cani

Una volta identificata la causa che ha portato alla comparsa della dermatite nel proprio cane, si potrà procedere a selezionare la cura più ideale. Tra le cause più comuni ci sono:

Dermatite parassitaria: l’utilizzo regolare di un trattamento per debellare le pulci, zecche e gli acari permetterà di liberare il cane dalla maggior parte di questi parassiti. Sfortunatamente, alcuni parassiti sono resistenti ai trattamenti presenti in commercio. Per liberare al 100% il proprio animale, può essere necessario eseguire più di un trattamento anti parassiti.

Infezioni della pelle: per il trattamento di questa tipologia di dermatite, si può utilizzare uno shampoo medicale. Utilizzato regolarmente (almeno due volte alla settimana), è in grado di ridurre l’infezione sulla pelle e quindi incrementare la qualità della vita del cane e ridurre il prurito.

Dermatite allergica
: in questo caso, spesso il trattamento della dermatite andrà effettuato per tutta la vita dell’animale. Un cane può nascere – o diventare – allergico a più cose nel corso della sua vita. Se il proprio cane soffre di questa tipologia di dermatite, è bene essere molto attenti alla pulizia della sua cuccia e di tutta l’abitazione. Inoltre, può essere una buona idea ridurre al minimo i contatti con altri cani o animali non domestici.

Chiedere sempre un parere al proprio veterinario

Se non si è sicuri di cosa ha scatenato la dermatite o si vuole avere il parere di un esperto, è sempre bene recarsi dal proprio veterinario per un controllo. Anche se uno shampoo per cani può essere parte del trattamento, non è detto che sia abbastanza per risolvere il problema.

Non appena ci si accorge che qualche parassita infastidisce il proprio cane, è bene intervenire il prima possibile nel cercare la causa. Se tralasciato, un problema di dermatite si può rivelare un problema molto serio e che può portare a problematiche anche più serie.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

La presidente dell'Associazione Titolari di Farmacia della Provincia della Spezia, Elisabetta Borachia ascoltata oggi in commissione consigliare. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Elena Voltolini - Dopo la delibera provinciale, parola ai Comuni soci. Oggi il passaggio in Commissione, il 29 aprile la modifica dello statuto approda nel Consiglio comunale spezzino. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa