Diaologo costante tra Ato Rifiuti e Acam per la definizione della Tari 2020

Per arrivare a un'unica interpretazione sulle modalità di impostazione del sistema tariffario.

Martedì, 23 Febbraio 2021 15:02

Rimane costantemente aperto il tavolo di confronto tra ATO Rifiuti provinciale ed ACAM Ambiente, gestore dei servizi di igiene urbana, circa le tariffe TARI 2020.

A tal riguardo, infatti, la Legge di Bilancio 2018 ha affidato ad ARERA (l'Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente) la regolazione del sistema tariffario relativo a tali servizi.

In questo contesto sono in fase di prima implementazione i cosiddetti PEF (Piani Economico Finanziari) con i quali si determina il livello tariffario per la copertura dei costi di gestione, riconosciuti sulla base delle norme e della regolazione adottata.

Questa prima implementazione regolatoria ha generato in molti casi a livello nazionale diversi approcci e modalità interpretative tra i gestori dei servizi di igiene urbana e gli Enti Territorialmente Competenti, che hanno portato in molti casi, compreso questo, i gestori a rivolgersi al Giudice Amministrativo per delineare le modalità più idonee per la determinazione delle tariffe dei PEF.

I gestori, considerati i tempi di decorrenza previsti dalle norme amministrative rispetto alle delibere assunte, sono stati costretti a procedere, come nel caso di ACAM Ambiente, con la notifica dei relativi ricorsi. L'obiettivo di tale azione è anche delineare un quadro interpretativo univoco, a livello nazionale, delle norme per la determinazione delle tariffe.

Ciononostante, il dialogo fra l'ATO ed il gestore continua e rimane costante, nel convincimento comune che, con una fattiva collaborazione e l'utilizzo degli strumenti normativi previsti, si possa giungere a breve ad una univoca interpretazione sulle modalità di impostazione del sistema tariffario, presupposto imprescindibile per gli investimenti necessari allo sviluppo del servizio di igiene urbana, riaffermando la centralità degli obiettivi di qualità del servizio ed efficienza dei costi della gestione.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da ACAM/IREN

L'azienda invita i cittadini a non esporre i rifiuti la sera di domenica 5 aprile. Leggi tutto
ACAM/IREN
Nel 2020 il Gruppo ha realizzato 685 milioni di euro di investimenti, in crescita del 30,7% rispetto al 2019, di cui 33 milioni in provincia della Spezia. Leggi tutto
ACAM/IREN

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa