L'UNDERWATER è una delle più ambite frontiere dello sviluppo tecnologico In evidenza

Seminario online organizzato da Seafuture.

Giovedì, 15 Ottobre 2020 19:08


In attesa della settima edizione di Seafuture, che si terrà alla Spezia dal 14 al 17 giugno 2021, e si aprirà il 13 con la seconda Cinque Terre National Park Inclusive Regatta, l’organizzazione non si ferma nonostante la delicata situazione sanitaria.

“Nel difficile contesto attuale, Seafuture ha organizzato questo seminario, come altri che seguiranno, su temi quali cyber security, fondi Nazionali ed Europei ecc., per mantenere alta l’attenzione ai temi del Mare, all’industria marittima civile e della difesa, ai temi di ricerca e innovazione che rappresentano la nostra opportunità di ripresa e volano per la competitività globale”., ha ricordato Cristiana Pagni in apertura.

Il 14 ottobre si è svolto un evento online sulle tematiche relative all’underwater a cui hanno partecipato, oltre ai rappresentanti delle Istituzioni, le più importanti aziende del settore e molte Piccole e medie imprese, i Centri di Ricerca e le Università: 200 partecipanti tra i quali 40 rappresentanti di Marine Militari Estere e uffici della Difesa tra cui Singapore, Australia, Spagna, Regno Unito, Germania, solo per citarne alcuni.

Il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Amm. Cavo Dragone, ha aperto il webinar Seafuture Underwater: "Sono sicuro che eventi come questo webinar possono favorire una maggiore e diffusa consapevolezza della rilevanza degli oceani e dei relativi interessi, sia di superficie che subacquei"

Gli interventi dei relatori hanno fatto il punto sullo stato dell’arte scientifico-tecnologico sui settori più rilevanti dell’economia marittima, della sicurezza e della difesa dell’ambiente. Diversi anche gli spunti di riflessione sulla necessità di sviluppare una cultura del mare, anche in termini di concezione intellettuale e di pensiero, da cui partire per uno sviluppo reale, sostenibile e fruttuoso per tutti i settori della società.

“Il mare è molto di più di un settore economico, di una distesa da attraversare, di uno scrigno di risorse. Il mare è un patrimonio dell'umanità tutta -ha affermato il Vice-Segretario Generale della Difesa, Ammiraglio Dario Giacomin - è la migliore assicurazione per il genere umano, per il suo sviluppo economico, sociale e intellettuale. Il mare è un global common, appartiene a tutta l’Umanità, il suo accesso deve essere garantito ad ogni persona. Il mare è, da quando esiste il mondo, un incredibile ponte tra culture e un incredibile facilitatore. Ma esso è anche vulnerabile, fragile, e i rischi principali vengono proprio da noi, dall'uomo. Noi abbiamo il dovere di rispettarlo, tutelarlo, e proteggerlo perché è così
tuteliamo noi stessi. Il mare è uno dei più potenti ed insostituibili alleati dell'essere umano alleato di tutti noi"

Il successo dell’iniziativa ha confermato che sinergia, integrazione e cooperazione internazionale sono la chiave per la realizzazione di una strategia condivisa per l’innovazione tecnologica e la crescita economica.
In particolare, il controllo del dominio subacqueo riveste una sempre maggiore importanza strategica: per questo motivo la costruzione e il rafforzamento di una componente subacquea è di fondamentale interesse. L’underwater è destinato ad essere tra le nuove frontiere dello sviluppo tecnologico, verso cui le principali marine militari, non di meno l’Italia, e le realtà industriali di settore, stanno orientando la Ricerca e Sviluppo con importanti ricadute anche nel mondo civile” ha affermato il Sottosegretario alla Difesa, On. Angelo Tofalo.

Partecipazione, capacità di resilienza e determinazione generano nuove opportunità per lo sviluppo globale.

Gli organizzatori continueranno ad impegnarsi affinché l’edizione di Seafuture 2021 rappresenti il punto d’incontro internazionale per tutti coloro che operano nel campo della difesa,
l’hub del Mare Mediterraneo per la Blue Economy.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il medico, che lavorava per l'Asl, avrebbe svolto anche la libera professione senza versare il contributo all'azienda sanitaria. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il presidente della Commissione Albo Odontoiatri invia la richiesta a Regione e Asl 5. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa