Rete Imprese e Confindustria chiedono al Comune della Spezia l'esenzione dalla Tari In evidenza

Il servizio non è stato utilizzato per diversi mesi.

Mercoledì, 24 Giugno 2020 17:01
Modello pagamento TARI Modello pagamento TARI

 

“Non c’è stata, fino ad ora, quella reazione incisiva che le imprese della nostra città si aspettavano dall'amministrazione comunale della Spezia di fronte alla crisi provocata dalla pandemia da Covid-19”. Questa è la conclusione cui sono pervenute le delegazioni di Confindustria La Spezia e delle associazioni aderenti a Rete Imprese La Spezia (Confcommercio, Cna, Confartigianato e Confesercenti) riunitesi in questi giorni per valutare quali ulteriori iniziative assumere per ottenere dal sistema pubblico maggiore attenzione e sostegno in questa difficile fase di ripartenza delle attività economiche e del settore turistico in particolare.

Il Comune della Spezia ha varato nel mese di maggio alcune misure a costo zero che sono state apprezzate: una su tutte quella riguardante la concessione in via temporanea e gratuita di suoli pubblici a beneficio delle attività commerciali e dei pubblici esercizi ma sono mancate altre risposte, a differenza di quanto avvenuto in altre realtà della provincia.

“I mancati incassi nel periodo di chiusura forzata e la faticosa ripresa in questa fase pongono le imprese in una situazione di grave disagio acuita dall’incertezza che portano con sé i ritardi delle decisioni di competenza delle amministrazioni pubbliche. La questione aperta più importante, oggetto di specifica richiesta da parte delle associazioni di categoria, è quella relativa alla Tari delle imprese (imposizione per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti). Il mondo delle imprese che ha dovuto chiudere le attività nel periodo della serrata imposta dalle autorità – prosegue Rete Imprese – si aspetta che vengano adottati provvedimenti di totale esenzione dal pagamento di un servizio che, loro malgrado non hanno potuto utilizzare per almeno tre mesi nella primavera di quest'anno. A proposito di questo, però, non arrivano risposte dall'amministrazione comunale nonostante il dichiarato impegno, da parte di alcuni suoi componenti, a lavorare in tal senso”.

Le associazioni intendono fare appello all’amministrazione e a tutte le componenti del consiglio comunale affinchè si concretizzi il lavoro che stanno portando avanti su questo punto e si renda noto a tutti se vi è la volontà di intervenire in tal senso portando un contributo che vada ad aggiungersi significativamente alle iniziative già intraprese da Stato e Regione Liguria.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Rete Imprese Italia

L’incontro è servito per fare il punto sulla ripartenza delle attività economiche a Lerici e sulle misure di sicurezza adottate dal Comune dopo il periodo della serrata imposta a causa… Leggi tutto
Rete Imprese Italia
Le associazioni di categoria delle piccole e medie imprese sono compatte nelle richieste a Governo e Regione. Leggi tutto
Rete Imprese Italia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa