Dove è Fido?


Smarrire il proprio amico a quattro zampe non è mai una bella esperienza e purtroppo quando succede stiamo sempre col cuore in gola finché non lo ritroviamo.

Qualora ci trovassimo a dover affrontare una situazione del genere, la prima cosa da fare è quella di cercare di restare calmi, in quanto mantenere la lucidità è fondamentale per effettuare le ricerche in maniera razionale e metodica.
Continuando a leggere troverete qualche utile consiglio su come comportarvi in caso di smarrimento di Fido.

Giovedì, 28 Maggio 2020 01:00

1 - Cercare in casa

Il primo passo da fare sicuramente è quello di cercare bene in casa e negli spazi esterni (giardino, cortile, ecc.). È possibile che il cane si sia nascosto da qualche parte nell’abitazione o che qualcuno lo abbia portato fuori a spasso senza avvertirvi.
Per togliervi ogni dubbio, chiedete ai vostri famigliari se lo hanno visto oppure cercate di attirarlo fuori dal suo nascondiglio agitando il contenitore dei suoi croccantini preferiti; se Fido si trova in casa, non resisterà al richiamo del cibo.
Chiamate l’animale a gran voce, perché potrebbe essersi addormentato profondamente in qualche posto insolito e potrebbe non sentire il vostro richiamo.

2 - Cercare all’aperto

Una volta appurato che il quadrupede non si trova in casa, iniziate a cercare nei dintorni, un cane spaventato può nascondersi ovunque. Mettetevi in moto il prima possibile, avrete più probabilità di ritrovare il vostro amico peloso nelle prime 12 ore dopo la sua scomparsa.
Chiamate sempre il quadrupede per nome, potrebbe sentirvi e tornare da voi. Non fatevi mancare del cibo secco come i croccantini o i biscotti,che si riveleranno molto utili per attirare l’attenzione dell’animale, qualora dovesse trovarsi nei paraggi.
Controllate ovunque, in ogni anfratto, perché i cani sono capaci di nascondersi in spazi molto angusti. Utilizzate una torcia elettrica per illuminare le zone buie e non dimenticate di cercare tra i cespugli e in mezzo alla vegetazione, qualora ve ne fosse in zona.
Acuite per bene l’udito: se Fido fosse ferito o si trovasse in difficoltà, potrebbe emettere dei guaiti che vi condurrebbero a lui.

3 - Ampliare il raggio dell’area di ricerca

Coprite gradualmente delle aree di ricerca sempre più ampie, considerando che alcuni cani possono percorrere fino a 15 km in poco tempo. Cercate di coinvolgere più persone nella vostra impresa, in questo modo avrete più probabilità di ritrovare Fido.
Rivolgetevi ai canili di zona e informate gli operatori dell’accaduto, il loro aiuto potrebbe essere molto importante per le vostre ricerche. Non trascurate gli ambulatori veterinari, perché qualcuno potrebbe aver soccorso il vostro amico a quattro zampe e averlo trasportato in uno degli studi medici vicini.
 

4 - Segnalare la scomparsa di Fido

Appendere dei volantini in giro per la città, riportanti la foto del vostro cane scomparso, può essere di grande aiuto per divulgare la notizia ed essere aiutati. Descrivete la zona in cui Fido è stato avvistato per l’ultima volta e riportate la data dell’accaduto; inoltre ricordate di lasciare un recapito di telefono per essere ricontatti in caso di avvistamento o di ritrovamento dell’animale.
Per attirare maggiormente l’attenzione, potreste decidere di aggiungere una ricompensa per chi ritrova il quadrupede. Tuttavia fate molta attenzione ai truffatori, purtroppo ci sono persone senza scrupoli che cercano di lucrare anche sulle disgrazie altrui.
Sfruttate i social network, diffondono la notizia velocemente e non hanno limiti di copertura. In rete ci sono alcuni siti dedicati alle scomparse di animali, che potrebbero tornarvi utili per le ricerche.

5 - Prevenire è meglio che curare

Per far sì che il cane sia facilmente riconoscibile, dotatelo di una medaglietta identificativa, che riporti il suo nome e il vostro numero di telefono, così potrete essere contattati. Per maggiore sicurezza fate “microchippare” Fido dal vostro veterinario.
Si tratta dell’inserimento sottocutaneo di un piccolo dispositivo d’identificazione dell’animale, contenente un numero ID che può essere scansionato presso qualsiasi ambulatorio veterinario o canile, per risalire al proprietario del cane.
Diversamente potreste scegliere di far indossare a Fido una medaglietta con microchip GPS, così sarete sempre in grado di localizzare il vostro amico a quattro zampe tramite un’apposita app dal vostro iPhone.
A tal proposito date un’occhiata al sito mitesoro.it, che vi aiuterà a scegliere il dispositivo più adatto alle vostre esigenze. Detto questo, ricordate che prevenire è meglio che curare, pertanto assicuratevi sempre di bloccare ogni possibile via di fuga da casa.
Se la vostra abitazione è recintata, controllate che non vi siano dei buchi attraverso i quali l’animale possa scappare. Fate molta attenzione quando aprite la porta d’ingresso, Fido potrebbe essere proprio lì vicino, pronto a scattare.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Gli inquirenti avevano notato una notevole sproporzione tra i redditi percepiti e il tenore di vita dei soggetti. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Notice: Undefined property: K2ViewItem::$relatedItems in /home/uxhnwmag/domains/gazzettadellaspezia.it/public_html/templates/ja_teline_v/html/com_k2/default/item_tagrel_w2l.php on line 3

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa