Le Denominazione di origine comunale è realtà, Brogi: “Marchio identitario” In evidenza

Il consiglio comunale approva all’unanimità l’istituzione del marchio spezzino per valorizzare prodotti tipici ed eventi del territorio.

Martedì, 04 Febbraio 2020 16:10

È stata approvata da tutto il consiglio comunale all’unanimità, nella seduta di ieri sera, l’istituzione della Denominazione di origine comunale della Spezia.

Si tratta di un marchio promozionale ideato dall’amministrazione e dall’assessore al commercio Lorenzo Brogi per valorizzare prodotti tipici ed eventi del territorio, che in base ad un apposito regolamento d’ora in avanti potranno godere dell’attestazione della De.co.

Nella foto il logo della denominazione d'origine, dal sapore fortemente marinaresco, con il logo della Città della Spezia circondato da una cima e le onde del mare in primo piano.

“Ieri sera grazie al lavoro fatto dagli uffici, dalla commissione e dal consiglio comunale siamo riusciti ad approvare la De.co. – commenta l’assessore Brogi – Con questo marchio riusciremo finalmente a dare un’identità ancora più forte ai prodotti tipici locali e agli eventi che caratterizzano da sempre la tradizione della nostra città. Come amministrazione abbiamo da sempre dato segnali chiari, forti e decisi: le tradizioni, la storia e la cultura di questa città devono essere rivalutate costantemente e la De.Co. farà proprio questo. È un marchio identitario e uno splendido veicolo di promozione e valorizzazione delle eccellenze spezzine”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

 Venerdi prossimo scade l'ordinanza sindacale numero 5 del 21 marzo scorso con la quale il comune di Bonassola ha disposto la chiusura della pista ciclabile che la unisce a Levanto. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Ideata per contrastare bullismo e spaccio di sostanze stupefacenti nelle scuole, l’app è caratterizzata dalla possibilità di trasmettere in tempo reale messaggi ed immagini agli operatori della Polizia di Stato. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa