Merci e logistica, via a BiLOG: "Basta perdere tempo, si faccia la Pontremolese" In evidenza

Iniziata la due giorni promossa dall’Autorità portuale: 400 partecipanti e 80 relatori. Il sindaco Peracchini: “Per competere completiamo le infrastrutture”.

Mercoledì, 16 Ottobre 2019 16:44

 

Si è aperta stamani a LaSpeziaExpò “Bilog. Logistics & Maritime Forum”, la due giorni di approfondimento promossa dall’Autorità di sistema portuale del Mar ligure orientale. Più di 400 partecipanti, 80 tra moderatori e relatori, provenienti da Europa e Stati Uniti, per affrontare i temi della logistica e del trasporto delle merci, con un’attenzione particolare al ruolo del porto della Spezia nella rete nazionale e internazionale.

Questa mattina l’inaugurazione con la presidente dell’Autorità portuale Carla Roncallo, il coordinatore UE per il Corridoio Mediterraneo Iveta Radičová, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il vicepresidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria Davide Mazzola, il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini e quello di Piacenza Patrizia Barbieri, con cui nel 2015 l’AP aveva siglato un accordo proprio per promuovere la componente internazionale della connessione tra il porto della Spezia e il porto logistico piacentino (la prima edizione di Bilog si è tenuta nel 2017 a Piacenza), stamani sottolineata ancora una volta dal primo cittadino di Piacenza.

“Le dinamiche di questo settore sono in continua evoluzione, non necessariamente positiva – ha esordito la presidente Roncallo – In questo momento, ad esempio, abbiamo forti preoccupazioni per quello che sta accadendo a livello internazionale, con la guerra dei dazi e la Brexit. In questa edizione di Bilog abbiamo provato a pensare più in grande, affrontando temi anche di caratura internazionale e riscontrando una grande adesione”.

Soddisfazione anche da parte del sindaco Peracchini, che ha sottolineato l’importanza del porto della Spezia nello scenario italiano: “Siamo il secondo porto in Italia per traffico di container, il 20% del mercato nazionale. È una realtà che però deve essere completata nelle sue infrastrutture per competere a questi livelli. Non possiamo perdere più tempo per opere fondamentali come la Pontremolese”.

"Il porto della Spezia è importante non soltanto per la Liguria ma per l'intero paese, visto che nonostante le difficoltà segna dei numeri lusinghieri per il trasporto su ferro - ha osservato il presidente della Liguria Giovanni Toti - Bisogna però programmare investimenti con efficienza e tempi certi, perché in un settore come la logistica occorre dare alle aziende la certezza di poter investire in qualcosa di sicuro. Questo d'altronde è un vezzo tutto italiano: chiunque salga al governo di questo paese pensa di dover rifare daccapo il piano degli investimenti. Serve un patto tra forze politiche perché almeno sulle opere strategiche vi sia un accordo di fondo per portarle a termine"

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Coinvolte due auto e uno scooter, traffco in tilt. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Maltempo, torna l'allerta

Lunedì, 18 Novembre 2019 13:17 cronaca
Gialla dalle 18.00 di oggi, lunedì 18 novembre, alle 15 di domani martedì 19 novembre. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa