Come organizzare una cantina perfetta per la conservazione dei vini

Il vino fa parte della tradizione italiana. In quasi tutte le regioni del nostro paese, infatti, si producono ottimi vini, che vengono esportati e bevuti in tutto il mondo. Tuttavia, produrre e conservare il vino non è sempre semplice e servono dei consigli in grado di far avere degli ottimi risultati.

Lunedì, 09 Settembre 2019 16:59

Per questo motivo, è molto importante capire in che modo andare a realizzare e mantenere la perfetta cantina vinicola.

Cos’è una cantina vinicola

 Quando si parla di cantina si possono intendere diverse cose. In primo luogo, si intende il posto in cui si va a conservare il vino in casa. Moltissime persone, amanti del vino e di tutto ciò che ruota attorno a questo mondo, sognano di avere un luogo perfetto per conservare preziose bottiglie nel migliore dei modi possibili.

Ma non solo, perché con il termine cantina si intende anche il posto in cui un’azienda vitivinicola va a trasformare il prodotto, dalla materia prima all’imbottigliamento e alla questione

Va da sé che, in entrambi i casi, la questione principale è solo una: come conservare il vino perfettamente, così da non perdere né bottiglie anche molto costose, né il lavoro di una intera stagione. Ecco, quindi, che sia se si parla di un privato che se si parla di una azienda che produce il vino, l’argomento cantina risulta essere di centrale importanza.

Questa deve, quindi, seguire delle regole ben precise. Tutto deve essere organizzato in maniera dettagliata e, in questo caso, seguire i consigli degli esperti è importante. Tutto ciò vale soprattutto se si è alle prese con una cantina privata, magari in casa.

Se, invece, si ha una azienda che produce vino il discorso diventa ancora più complesso. In questo caso, ad esempio, si avrà a che fare con le botti. Quali materiali scegliere? Questa è la prima domanda che ci si deve porre. Ma non solo, perché ci si deve anche informare sulla umidificazione per cantine vinicole. Andiamo per gradi.

Umidificazione cantine vinicole: qualche suggerimento

Iniziando dal legno, questo deve essere scelto soprattutto in base alle esigenze e al risultato che si vuole ottenere. Pertanto, richiedere la consulenza degli esperti è molto importante per avere delle botti di legno di valore e in grado di coccolare il vino, per un risultato finale strepitoso.

Quello che non ci si deve mai dimenticare, però, è che il legno è un materiale vivo e, pertanto, nella cantina vinicola deve esserci il giusto grado di umidità. Si deve sapere che le botti di legno necessitano di un alto tasso di umidità. Questo dovrebbe di regola essere al di sopra dell’80%. Il perché lo spiegano gli esperti: se non c’è umidità a sufficienza, le botti di legno iniziano ad assorbire vino, cercando di trovare la stessa al loro interno. Non c’è nulla di più pericoloso per il risultato finale, perché in questo modo si andrebbe a perdere del vino che potrebbe essere prezioso. Ecco, quindi, che mantenere il giusto grado di umidità in una cantina vinicola è estremamente importante.


A questo punto, non resta che chiedersi come fare per raggiungere proprio la soglia perfetta e desiderata. Anche in questo caso la parola passa agli esperti del settore, che saranno in grado di valutare la condizione della cantina, suggerire l’utilizzo di nebulizzatori per mantenere il luogo umidificato in maniera corretta e così via. Si tratta, quindi, di un aspetto che non può e non deve in alcun modo essere trascurato, poiché solo in questo modo il processo di vinificazione potrà essere perfetto. La valutazione degli esperti potrà suggerire gli strumenti più adatti, quelli imprescindibili per avere un vino di altissima qualità.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Acam Acque si è già attivata, ma l'amministrazione richiama all'attenzione in via precauzionale. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa