Il Sarzana Opera Festival entra nel vivo con le selezioni del premio Spiros Argiris per giovani voci liriche In evidenza

Oltre 50 partecipanti provenienti da ogni parte del mondo.

Mercoledì, 26 Giugno 2019 09:30

Dopo l'esordio di sabato scorso, con l'affollato concerto della banda delle Forze Navali americane nel Mediterraneo che ha riempito di entusiasmo una gremita Piazza Matteotti, il Sarzana Opera Festival entra oggi nel vivo, con l'inizio della selezione fra i candidati al premio Spiros Argiris per giovani voci liriche.

I partecipanti sono oltre 50 e provengono - come al solito - da tutti i paesi del mondo; sono altresì rappresentati tutti i registri vocali (soprano, mezzosoprano, tenore e baritono).

Domani - mercoledì 26 giugno - primo appuntamento fuori dalle mura di Sarzana: nel parco di Villa Vaccari, alle ore 21:30 la attrice e cantante Letizia Gorga, con la regia di Pino Ammendola, metterà in scena "Osceno Novecento", un viaggio musicale attraverso le canzoni più trasgressive del Novecento. Una estensione ormai tradizionale del Sarzana Opera Festival nel territorio santostefanese che si aprirà quest'anno con uno spettacolo di grande raffinatezza e suggestione, nella cornice - sconosciuta ai più - del parco di Villa Vaccari a Ponzano Belaso.

Letizia Gorga ?? una fuoriclasse nell'esecuzione di generi musicali non tradizionali e l'appuntamento si preannuncia interessantissimo e in sintonia con la volontà degli Amici del Loggiato - organizzatori del Sarzana Opera Festival - di vedere artisti cimentarsi con le più varie espressioni dell'universo musicale.

L'inizio è alle 21:30 e l'ingresso ègratuito.

Domani invece (giovedì 27 giugno) avrà luogo a Sarzana l'evento forse più innovativo e stimolante dell'intera manifestazione, dal titolo "Sarzana e le sue Chiese: un percorso fra musica, arte e poesia".

Con partenza alle ore 20:00 dalla Pieve di Sant'Andrea si snoderà in più tappe un itinerario che, all'interno o sul sagrato dei luoghi religiosi della Città, vedrà succedersi interventi di storici, performances musicali e lettura di brani sacri che interesseranno, oltrechè inizialmente la Pieve di Sant'Andrea, l'Oratorio della Santa Croce, la Cattedrale di Santa Maria, l'Oratorio di San Gerolamo, il Museo Diocesano, la località La Croce (luogo dell'incontro fra San Francesco e San Domenico), per terminare con un breve concerto nella Chiesa di San Francesco. Si tratta di un'inedita iniziativa che ha l'obiettivo di far conoscere a tutti e di valorizzare i luoghi e le storie più significative della tradizione cristiana cittadina, stimolando - attraverso la valorizzazione dei monumenti, la suggestione della musica e soprattutto la lettura di brani sacri - la riflessione, il raccoglimento e, per chi lo ritiene, la preghiera.

Anche in questo caso la partecipazione è gratuita.

Venerdì 28 invece è prevista la finalissima del concorso Spiros Argiris per giovani voci liriche: i finalisti del concorso si esibiranno dinanzi al pubblico ed alla Commissione Giudicatrice presieduta da Katia Ricciarelli che decreterà i vincitori e stabilirà quali fra i concorrenti parteciperanno alla Masterclass Mozartiana che seguirà il concorso.

E' da precisare che - contrariamente a quanto riportato dai programmi iniziali - la finalissima del concorso Spiros Argiris avrà luogo, alle ore 20:30, presso il Teatro Impavidi e non più presso la Sala delle Capriate della Fortezza Firmafede come inizialmente annunciato. Naturalmente i tagliandi dell'evento già ritirati e che recano l'indicazione "Sala delle Capriate" saranno utili per accedere al Teatro Impavidi.

Chi non è munito di tagliandi si presenti la sera stessa tempestivamente presso il Teatro Impavidi, poichè la maggiore capienza di quest'ultimo potrà consentire l'accesso ad un numero di spettatori superiore a quello di coloro che hanno già ritirato il tagliando di invito.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via delle Pianazze, 70
19136 La SpeziaTel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa