Al Nuovo-Astoria-Garibaldi dal 25 Aprile al 1° Maggio

Tutta la programmazione.

Mercoledì, 24 Aprile 2019 17:12

Video

CINEMA/TEATRO IL NUOVO LA SPEZIA

Giovedì 25 Aprile

Ore 15.00-16.45 DILILI A PARIGI

Ore 18.15 -21.00 CAFARNAO CAOS E MIRACOLI

Venerdì 26 Aprile

Ore 15.00-16.45 DILILI A PARIGI

Ore 18.15 -21.00 CAFARNAO CAOS E MIRACOLI

Sabato 27 Aprile

Ore 15.00-16.45 DILILI A PARIGI

Ore 18.15 -21.00 CAFARNAO CAOS E MIRACOLI

Domenica 28 Aprile

Ore 15.00-16.45 DILILI A PARIGI

Ore 18.15 -21.00 CAFARNAO CAOS E MIRACOLI

Lunedì 29 Aprile

Ore 16.00 DILILI A PARIGI

Ore 18.00 -21.00 CAFARNAO CAOS E MIRACOLI

Martedì 30 Aprile

Ore 15.30 DILILI A PARIGI

Ore 17.15 CAFARNAO CAOS E MIRACOLI

Ore 19.45 FAUST ( in diretta dal Royal Ballet)

Mercoledì 1 Maggio

Ore 15.30-17.30-19.30-21.15 STANLIO E OLLIO

 

CINEMA/TEATRO ASTORIA LERICI

Giovedi 25 Aprile

ORE 16.30-18.15-21.00 IL VIAGGIO DI YAO

Venerdi 26 Aprile

Ore 21.00 CYRANO MON AMOUR

Sabato 27 Aprile

Ore 17.15-21.15 CYRANO MON AMOUR

Domenica 28 Aprile

Ore 16.30-18.15-21.15 CYRANO MON AMOUR

Lunedì 29 Aprile

Ore 21.00 CYRANO MON AMOUR

Martedì 30 Aprile

Ore 21.00 CYRANO MON AMOUR

Mercoledì 1 Maggio

Ore 16.00-17.45-19.30-21.15 STANLIO E OLLIO

 

CINEMA/TEATRO GARIBALDI CARRARA

Giovedì 25 Aprile

Ore 17.15-19.15-21.15 IL VIAGGIO DI YAO

Venerdì 26 Aprile

Ore 21.15 UN’ALTRA VITA

Sabato 27 Aprile

Ore 17.30-19.30-21.15 UN’ALTRA VITA

Domenica 28 Aprile

Ore 17.30-19.30-21.15 UN’ALTRA VITA

Lunedì 29 Aprile

Ore 21.15 UN’ALTRA VITA

Martedì 30 Aprile

Ore 21.15 UN’ALTRA VITA

Mercoledì 1 Maggio

Ore 16.00-17.45-19.30-21.15 STANLIO E OLLIO

NOTE :

CAFARNAO CAOS E MIRACOLI Regia di Nadine Labaki. Un film con Nadine Labaki, Zain Alrafeea- Libano, USA, durata 120 minuti. Un film intenso, utile, sociale, nitido, cristallino. Un cast d'eccezione fa già il 90 per cento della riuscita di una pellicola. Ecco qui i bambini Yonas e Zain sono eccellenti. Hanno l'intensità di Mastroianni con 60 anni in meno. Hanno i capelli arruffati di Antoine Doinel in 400 colpi. Hanno la magia negli occhi.Ambientato in Libano la bravisisma regista di Caramel lei stessa attrice nel flm nel ruolo dell'avvocato difensore,, ha tratto spunto da molti fattori che incrocia e che tutti emergono in Cafarnao Solo chi ha vissuto in questi paesei, chi ha toccato con mano lo sguardo di certi bambini riesce a dipingere in modo così umano e autentico le brutture del mondo contemporaneo.Complimenti alla forza di questa donna e, con lei, tutti coloro che vivono veramente questi attimi PREMIATO AL FESTIVAL DI CANNES.

DILILI A PARIGI Nella Parigi della Belle Epoque, il piccolo Kanak Dilili, in compagnia di un ragazzo che fa le consegne in motorino, indaga sul misterioso rapimento di un gruppo di ragazze. Incontreranno uomini straordinari e donne che vogliono aiutarli. I due amici vivranno sulla loro pelle il senso di libertà e capiranno il significato della gioia di vivere. un gioiellino...gioioso e profondo per piccoli e ultranovantenni!!

IN DIRETTA DAL ROYAL OPERA HOUSE FAUST Esistono tante versioni della storia di Faust, che vende l'anima al diavolo in cambio della giovinezza e del potere, ma l'opera di Gounod rimane una delle più coinvolgenti. Michael Fabiano interpreta Faust, affiancato da Diana Damrau nel ruolo della sua amata Margherita e da Erwin Schrott nei panni del diabolico Mefistofele. Virtuosismo dei ruoli principali, un grande coro, scenografie sensazionali, balletti e un finale estatico fanno di questo Faust la quintessenza dello spettacolo teatrale. Lo sfarzo del grand-opéra francese è magnificamente evidente in questa produzione di David McVicar ambientata nella Parigi degli anni 1870. Ma soprattutto, la partitura contiene alcuni dei brani più riconoscibili del repertorio operistico, eseguiti da un cast di grandi interpreti internazionali e dal Coro della Royal Opera.

STANLIO E OLLIO Regia di Jon S. Baird. Un film con Steve Coogan, John C. Reilly, Nina Arianda,- USA, Gran Bretagna, durata 97 minuti Nel 1953, Stan Laurel e Oliver "Babe" Hardy partono per una tournée teatrale in Inghilterra. Sono passati sedici anni dal momento d'oro della loro carriera hollywoodiana e, anche se milioni di persone amano ancora Stanlio e Ollio e ridono soltanto a sentirli nominare, la televisione sta minacciando l'abitudine culturale di andare a teatro e molti preferiscono andare al cinema a vedere i loro capolavori del passato oppure i nuovi Gianni e Pinotto, piuttosto che scommettere sulle loro esibizioni in teatrini di second'ordine. Eppure i due vecchi compagni di palcoscenico sanno ancora divertirsi e divertire, e la tournée diventa per loro l'occasione di passare del tempo insieme, fuori dal set, come non avevano mai fatto prima, e di riconoscere per la prima volta il sentimento di amicizia che li lega.Steve Coogan nei panni di Laurel e John C. Reilly in quelli di Hardy riescono nell'impresa di far rivivere una delle coppie comiche più grandi della storia del cinema e della televisione in un biopic che fa divertire e riempie di nostalgia allo stesso tempo.

IL VIAGGIO DI YAO Regia di Philippe Godeau. Un film con Omar Sy, Lionel Louis Basse, Francia, durata 103 minuti. Una storia molto semplice in fondo, ma che per come è costruita e interpretata (entrambi i protagonisti hanno visi talmente espressivi che spesso potrebbe fare a meno delle parole) insegna molto. Per un pubblico di bambini e di aduti, insieme. Il rapporto forte che si crea tra un bambino e un adulto al di là dei legami di sangue, il tempo che acquista un suo senso nella bellezza di fare un viaggio e vivere insieme l'avventura. E il valore della cultura e dell'arte che sembrano tenere unite le differenze tra popoli con un filo invisibile che a partire dai libri di uno scrittore francese (sebbene originiario del Senegal) passa magicamente per l'immaginario universale di Omero e Jules Verne. Il tutto in un Africa colorata e popolata di antiche e suggestive saggezze popolari.

CYRANO MON AMOUR Regia di Alexis Michalik. Un film con Thomas Solivéres, Olivier Gourmet, Mathilde Seigner, Francia, durata 109 minuti Adattata per lo schermo e nello spirito diShakespeare in Love, la pièce di Alexis Michalik combina vero e falso e reinventa la storia della scrittura e della creazione di questo monumento del repertorio teatrale francese. "Cyrano de Bergerac" è un testo talmente celebre che la sua reputazione lo precede. Un po' come il naso del guascone poeta, suscettibile, furioso, eccessivo ma mai ridicolo. Risibili sono gli altri, gli avversari. Cyrano è un romantico insolente, un folle colossale dall'animo puro, un innamorato cortese dalla faccia grottesca che nasconde sotto i versi e le rime il suo infinito dolore e la sua straziante solitudine. Ma soprattutto la preparazione dello spettacolo, un continuo brillante divenire di intuizioni, errori, impedimenti, e illuminanti soluzioni. E poi ci sono Anthon Cechov incontrato in un bordello, Georges Feydeauin una gag da pochade in un albergo, e la prima parigina, sala stracolma, colpi di scena a non finire tra cui 40 chiamate sul palco per gli applausi e oltre 20mila rappresentazioni del Cyrano nel secolo a venire. Casting sopraffino, production designer di qualità inestimabile e una verve registica che lascia felicemente stupiti, Cyrano mon amour (in originale Edmond) è uno di quei piccoli film che mettono buon umore e fanno far pace con il cinema anche al più riottoso spettatore da una volta all’anno in sala.

UN’ ALTRA VITA Regia di Malgorzata Szumowska. Un film con Mateusz Kosciukiewicz, Agnieszka Podsiadlik, Roman Gancarczyk, Malgorzata Gorol, Dariusz Chojnacki. la storia di Jacek, un giovane uomo che vede la sua vita cambiare dopo un incidente sul lavoro. Jacek ama l'heavy metal, la sua fidanzata e il suo cane. Tutti quanti - la sua famiglia, i concittadini, i parrocchiani - lo vedono come un tipo divertente e alla mano. Impegnato nel cantiere che sta costruendo la statua di Gesù più grande del mondo, Jacek rimane vittima di un grave incidente che deturpa del tutto il suo volto e che lo costringe a sottoporsi al primo trapianto facciale del suo Paese. il cattolicesimo cieco, quello fatto di ipocrisia, aggressione, mancanza di tolleranza e rifiuto nei confronti di tutto ciò che è nuovo

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)
Cinema Il Nuovo La Spezia

Via Cristoforo Colombo, 99
19121 La Spezia SP

Tel. 0187 24422

www.cinemailnuovolaspezia.it/

Ultimi da Cinema Il Nuovo La Spezia

Venerdi 7 Agosto ore 21.30.... Non poteva non ritornare il cinema in Piazza Europa nel modo migliore. Avete iniziato a ripassare le vostre canzoni preferite? È arrivato il momento di… Leggi tutto
Cinema Il Nuovo La Spezia

Agosto Cinema in Piazza Europa

Mercoledì, 05 Agosto 2020 12:16 comunicati-culturali
Dopo l’assenza del cinema in città per cinque mesi a causa dell’emergenza sanitaria, è ritornata la settima arte sul grande schermo; un ricco programma di titoli nel mese di luglio… Leggi tutto
Cinema Il Nuovo La Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa