Stampa questa pagina

Al Museo Etnografico della Spezia un mandala danzato In evidenza

L'evento è inserito nel corso di danze tradizionali a cura di Francesca Cavero.

Giovedì, 21 Marzo 2019 10:25

Continua il corso di danze tradizionali organizzato presso il Museo Civico Etnografico “Giovanni Podenzana” della Spezia e condotto da Francesca Cavero, membro del Consiglio Internazionale della Danza CID Unesco. Martedì 26 marzo 2019, dalle ore 17. 00 alle ore 19.00, sarà la volta del Mandala.

 

Nella tradizione orientale il Mandala è uno strumento di meditazione e contemplazione, realizzato in determinati momenti dell’anno: rappresentazione del processo di formazione del cosmo a partire dal suo centro, esso consente di intraprendere un viaggio iniziatico per la crescita interiore di chi vi partecipa.

Disegno simbolico universale, il mandala compare in tempi diversi e in ogni cultura: si ritiene che il più antico sia una “ruota solare” paleolitica scoperta in Africa. Esistono inoltre mandala cristiani a partire dal primo Medioevo, che mostrano la figura di Cristo al centro e gli evangelisti intorno, idealmente collocati in corrispondenza dei punti cardinali. Figure mandaliche si possono osservare nei rosoni delle chiese, nei labirinti, nelle forme di certi templi etruschi e romani. Anche la natura li “disegna” nella frutta, nelle pietre, nei fiori, nel cielo...

Al Museo Civico Etnografico “Giovanni Podenzana” della Spezia sarà realizzato un mandala speciale: i partecipanti prepareranno lo spazio danzando, per orientare un mandala collettivo fatto di sale marino colorato. La danza accompagnerà il rito nei momenti culmine della costruzione per celebrarne la bellezza e aiutare nella contemplazione, fino alla sua distruzione. Infatti, dopo aver raggiunto la “perfezione” della forma, la tradizione tibetana insegna a distruggere il disegno creato per ricordare la caducità della vita e la ciclicità dell’esistere.

La Traccia e la Bellezza della sua forma rimarrà nel vissuto di ogni partecipante, che potrà portare via e custodire con sé ciò che rimarrà nella materia.

Il corso è rivolto a tutti, non è necessario avere una precedente esperienza in danza: si consiglia un abbigliamento comodo e colorato, scarpette da danza-ritmica o calzettoni di cotone. Ogni partecipante è invitato a portare con sé un po’ di sale marino del proprio colore preferito.

La partecipazione è su iscrizione e a pagamento (18 euro per ogni singolo incontro). Numero limitato di partecipanti.


Per informazioni:
Museo Civico Etnografico ‘Giovanni Podenzana’
via del Prione, 156 - La Spezia
tel. 0187.727781
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Francesca Cavero tel. 338.2730486
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Museo Etnografico

Fanno parte della Collezione Sergio Del Santo. Leggi tutto
Museo Etnografico

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa