Tornano le Giornate Fai di Primavera: due giorni alla scoperta del territorio In evidenza

di Doris Fresco- FAI e Marina Militare insieme per la conoscenza del mare e della navigazione tra passato, presente e futuro grazie a Nave Italia e Nave Bergamini.

Venerdì, 15 Marzo 2019 13:54

Tornano, anche quest'anno, le Giornate Fai di Primavera, l'evento nazionale di partecipazione attiva e di raccolta pubblica di fondi che il Fondo Ambiente Italiano organizza sabato 23 e domenica 24 marzo 2019.
Anche alla Spezia la Delegazione FAI ha colto l'occasione per proporre un itinerario unico, grazie alla collaborazione con la Marina Militare, per far conoscere le bellezze e le eccellenze del nostro territorio. Il tema 'Ponte tra culture' è stato declinato sul nostro territorio come 'La navigazione dal passato al futuro', come spiegato questa mattina, 15 marzo, in conferenza stampa dall'Ammiraglio Lazio: "Cosa, meglio di una nave, può dare l'idea di un ponte che unisce diverse culture? Una nave infatti è costruita per unire, per mettere in viaggio persone ed è un forte simbolo di unione tra culture differenti. Proporremo un’esperienza unica per i visitatori che vorranno conoscere da vicino due unità navali ormeggiate all’interno dell’Arsenale Militare della Spezia e che per l’occasione saranno aperte al pubblico: Nave Italia e la Nave Bergamini".

Il significato che la delegazione spezzina di FAI e Marina Militare hanno voluto dare alle due giornate è chiaro: "Le navi hanno sempre rappresentato il mezzo per raggiungere nuove terre e mettere in contatto diversi popoli altrimenti distanti. Attraverso il mare, quale elemento naturale di connessione tra culture, la marineria ha sempre avuto un ruolo di protagonista nella storia".

"La bellezza del mare, l'innovazione tecnologica, la professionalità degli equipaggi: ora come nel passato, il benessere e il progresso della nostra nazione dipendono dal mare, dal suo rispetto, la sua tutela e la sua valorizzazione". Conoscere il passato proiettandoci nel futuro: "Nave Italia e Nave Bergamini saranno ormeggiate in banchina, quali protagoniste di questo entusiasmante viaggio tra tradizione e innovazione, navigazione a vela e tecnologia".

Il 23 e 24 marzo quindi, saranno due giorni in cui le due unità della Marina Militare saranno aperte al pubblico, con la possibilità di conoscere da vicino il mondo della navigazione a vela di Nave Italia e i segreti tecnologici di Nave Bergamini.

Ha spiegato Marinella Curre Caporuscio, capo della delegazione FAI La Spezia: "L'appuntamento è con chiunque voglia approfondire la conoscenza di tesori nascosti conoscendo luoghi e particolarità. Abbiamo pensato a quello che ci circonda decidendo che le navi potevano rispecchiare a pieno il tema".

Indispensabile per questa 27esima edizione la collaborazione con numerose scuole del territorio e con il Polo Universitario: "La missione del Fai è anche l'educazione quindi abbiamo parlato con le scuole perché da loro deve partire la consapevolezza di quello che abbiamo e che dobbiamo tutelare. Se non conosciamo non possiamo impegnarci per la conservazione", ha concluso Curre Caporuscio.

PROGRAMMA

Dal "punto di accoglienza FAI", la visita si svolgerà lungo un percorso concordato con i Comandi della Marina Militare, fisicamente delimitato da transenne, onde raggiungere il molo dove saranno ormeggiate le unità navali "Italia" e "Bergamini", oggetto specifico dell'evento culturale. Lungo il suddetto percorso, i visitatori saranno indirizzati da volontari FAI.
Per i visitatori con ridotta capacità motoria, sarà disponibile una "navetta", facente la spola tra il molto e il "punto di accoglienza FAI"; un veicolo speciale sarà disponibile per i visitatori con impedita capacità motoria.
Lungo il molo saranno presenti postazioni (attrezzate con tavoli e/o gazebo) presso le quali gli Apprendisti Ciceroni illustreranno ai visitatori i diversi temi ai quali la GdP è dedicata. Oltre agli studenti delle scuole superiori saranno presenti studenti del Polo Nautico Marconi, che illustreranno progetti e realizzazioni di loro competenza.
L'accesso dei visitatori alle due unità navali "Italia" e "Bergamini" è subordinato alle disposizioni impartite dai Comandi Militari.
Una volta completato il percorso lungo il molo, i visitatori saranno indirizzati verso l'uscita.
In uscita dall'Arsenale, potranno infine visitare il Museo Tecnico Navale.

L'apertura al pubblico del sito (Arsenale Militare della Spezia) avverrà secondo il seguente calendario:

  • sabato 23 marzo 2019: dalle ore 10:00 alle ore 18:00 ultimo ingresso alle ore 17:00
  • domenica 24 marzo 2019: dalle ore 10:00 alle ore 18:00 ultimo ingresso alle ore 17:00
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa