Animalia, una "mostra diffusa" a Varese Ligure In evidenza

Opere di Marcello Remigi.

Martedì, 19 Febbraio 2019 14:21

 

Il rapporto di vicinanza tra gli umani e gli altri animali è testimoniato da innumerevoli immagini incise o dipinte sulla roccia fin da epoche remote (le pitture più antiche finora scoperte risalgono a 35.000 - 40.000 anni fa).
Lo stupore generato dalla visione di tali opere primordiali custodite in ripari e grotte (fruibili comunemente attraverso la grande rete telematica, ad esempio qui) non accenna a diminuire proprio per la potenza del legame di interdipendenza tra la specie umana e le altre specie oggetto del suo interesse. Uomini e donne diventano infatti abili cacciatori e pazienti allevatori, e la storia dell'umanità intera si basa sullo sviluppo di queste antichissime attività di sussistenza.
Così i bovidi addomesticati (...è lampante proprio in Val di Vara!) rappresentano una grande ricchezza economica e la loro bellezza è espressione di dignità del lavoro dei campi.

Remigi coglie l'essenza di tale legame e restituisce forma e colore agli animali, in un contesto di ampia e gioiosa biodiversità da rispettare e necessariamente da salvaguardare. Come in una grande parata celebrativa, con gusto onirico e surreale, a cui tutti, grandi e piccini, possono partecipare.

La mostra è curata da Paola Zan, che afferma: "All'inaugurazione, il 2 marzo, saranno presenti gli studenti delle scuole del territorio. La dirigente del Comprensivo Prof.ssa Caccone ha promosso con slancio l'iniziativa presso i docenti che accompagneranno le classi. Anche il Preside Manfredini dell'Istituto Fossati è coinvolto. Il sindaco di Varese Lucchetti ha trovato interessate l'idea e la modalità di partecipazione delle attività produttive locali che hanno offerto spazi espositivi, in sinergia con le istituzioni. Questa nuova formula permette infatti di avvicinare la cittadinanza alle iniziative culturali pubbliche e pone le basi per l'ampliamento di progetti futuri".

Le opere saranno in mostra al Castello di Varese Ligure e in diversi negozi del borgo, dal 2 marzo al 30 maggio 2019, dalle 9.30, nei weekend, e su prenotazione per scuole e gruppi (per Info: SMS +39 393 3129149).

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il Comitato chiede l'intervento del Comune per tutelre l'incolumità delle persone. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Lo Spezia di Italiano contro la Roma di Fonseca si ritrovano all'Olimpico a pochi giorni di distanza dal match di Coppa Italia. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa