Cresce ancora il progetto di Anna Maria Monteverdi per "raccontare" il regista Robert Lepage In evidenza

Una delle personalità più influenti del teatro contemporaneo.

Venerdì, 28 Dicembre 2018 17:34
La studiosa di Teatro e ricercatrice spezzina Anna Maria Monteverdi ha raggiunto a Parigi in occasione del suo debutto al Theatre du soleil il regista canadese Robert Lepage, protagonista della sua monografia Memoria Maschera e Macchina (Meltemi); Lepage le ha eccezionalmente concesso i diritti delle immagini di archivio per il suo documentario che raccoglierà anche interviste a lui, allo scenografo Carl Fillion e al direttore d’orchestra Fabio Luisi.

I venti anni di incontri e approfondimenti sul suo teatro sono testimoniati nel documentario dalle immagini di videomaker storici, Giacomo Verde e Giuseppe Baresi affiancati da Alessandro Bronzini, spezzino già premiato al Torino Film Festival. Il viaggio a Parigi di dicembre era una delle tappe del progetto multimediale ideato dalla Monteverdi che ha coinvolto anche l’Ambasciata e che prevede oltre al documentario, una mostra fotografica con le evocative immagini di Marzio Villa che testimoniano non gli spettacoli di Lepage ma le atmosfere dei suoi testi nella Chinatown di Montréal, nell’East downtown di Toronto, lo skyline di Québec city, i luoghi del separatismo quebecchese oltre che il Teatro Le diamant di Lepage e il suo Quartier generale, Ex machina.

“Il progetto, ambizioso, si è andato a definire nel corso degli anni; ho avuto la sensazione, lavorando con un artista tecnologico come Robert, che non fosse sufficiente documentare con un video gli spettacoli, ma che servisse raccontare anche in altro modo le atmosfere del Québec di oggi, con le fratture ancora vive nella popolazione dovute al separatismo e all’isolamento delle minoranze autoctone. La presenza a Parigi di Marzio Villa, fotografo eccellente, che si è diplomato a Brera alla Scuola di Nuove tecnologie quando ero docente, mi ha permesso di programmare alcuni suoi scatti importanti tra cui la sede del Theatre du Soleil che ha accolto il recente e straordinario debutto di KANATA. La sorella di Robert, Lynda, alla fine dello spettacolo e in occasione dei festeggiamenti, mi ha scattato una fotografia insieme con lui che ha in mano il mio libro. Stiamo parlando di una delle personalità più influenti del teatro contemporaneo, e un vero mostro sacro, che ha firmato gli spettacoli delle Olimpiadi Nordamericane, e quelli del Cirque du Soleil. Marzio in questo momento è a Montréal a fare le fotografie ai quartieri asiatici dove sono ambientati alcuni dei più significativi testi di Robert, come La trilogia dei dragoni. Quanto alle immagini video, porto con me la meraviglia degli incontri con Robert registrati da Giacomo Verde uno degli apripista della videoarte in Italia che è venuto con me in Canada e quelle di uno dei più impegnati e sensibili videoartisti italiani Giuseppe Baresi, già mio collega a Brera, che ha registrato spettacoli di Dario Fo e Marco Paolini. Non posso poi non ricordare Alessandro Bronzini, mio braccio destro in tutti i documentari di questi anni, che si è fatto carico di imprese impossibili come l’intervista a Carl Fillion scenografo di Lepage in un improvvisato set nel foyer di un hotel a Parigi. La comunità del progetto multimediale su Lepage si è arricchita di altre persone come Elisa Lombardi che si è laureata con me su di lui e ha lavorato a lungo come traduttrice dei suoi testi ed è oggi presenza attiva negli atelier di creazione in Francia e in Canada. Ora devo “solo” mettere insieme tutte le immagini, Lino Strangis eclettico computer artist farà l’editing. La supervisione al montaggio del mio precedente video sul teatro in Kosovo era stata fatta da Sara Fgaier, vorrei che questo lavoro fosse all’altezza di quel prodotto che mi ha portato fortuna ed è stato acquistato dalla Rai. Ho questo obiettivo: terminare tutto entro marzo 2019 e il documentario sarà pronto per i Festival teatrali estivi”

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il campanile della cattedrale era stato colpito da un fulmine lo scorso 14 ottobre. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
I Comitati Regionali di Liguria e Piemonte hanno finalmente reso noti i calendari dei due gironi del campionato ligure/piemontese di serie C2 per la stagione agonistica 2019-2020. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa