Naviganti, un viaggio dentro i cantieri navali Sanlorenzo In evidenza

di Doris Fresco- Il Castello di Lerici ospita i 30 scatti con cui Silvano Pupella racconta la professionalità e le competenze dietro ai grandi yatch.

Mercoledì, 12 Dicembre 2018 16:40

Una vera e propria immersione all'interno della realtà produttiva dei cantieri Sanlorenzo attraverso gli scatti di Silvano Pupella: è questa la mostra presentata questa mattina nella sala consiliare del Comune di Lerici e che si terrà al Castello San Giorgio dal 20 dicembre 2018 al 10 marzo 2019.

Oltre trenta scatti in bianco e nero che raccontano il perfetto connubio tra artigianalità e tecnologia che ha reso Sanlorenzo eccellenza della nautica e leader del settore nei suoi 60 anni di storia; un viaggio all'interno del made in Italy d'eccellenza per far capire cosa sta dietro alla bellezza dei grandi yacht prodotti nei cantieri della Spezia, costruzioni complesse che portani ad un prodotto finito di primissima qualità.

Location d'eccezione il Castello di Lerici, entrato nei giorni scorsi definitivamente all'interno del patrimonio comunale, come spiegato dal sindaco Leonardo Paoletti: "Una mostra che è il modo migliore per festeggiare questa acquisizione"

Ha spiegato lo Style director Sergio Buttiglieri: "Siamo molto contenti di realizzare questa mostra fotografica. Oltre 60 anni di storia che hanno portato Sanlorenzo ai vertici. Un percorso nel mondo del design e dell'arte che porta ad esplorare non solo le forme del prodotto finito, ma tutto il processo di alta professionalità che sta dietro. Un mondo chiuso, quello della nautica, che invece noi abbiamo voluto aprire ad altre forme d'arte, che ci ha portato ai vertici anche dell'arte contemporanea del settore, dentro a spazi espositivi di primissima qualità come a Basilea e a Miami o alla Biennale di Venezia. Un filone che portiamo avanti da qualche anno, riuscendo a portare il miglior design italiano all'interno delle barche".

sanlorenzo2

Dunque una nuova dignità per il mondo della nautica di lusso che non si limita più a parlare solo a chi può realizzare il sogno di possedere un superyacht, ma raggiunge tutti gli amanti del bello, della storia e della valorizzazione della grande qualità e professionalità, come spiegato da Luisa Nardone, assessore al turismo: "Ci tenevamo molto ad ospitare la mostra di un grande artista che racconta come vengono prodotti dei sogni. Lo yatch è poi una grande opportunità di lavoro per i molti professionisti altamente competenti. Una mostra che si sposa con la nostra filosofia: ricordare la tradizione del territorio lericino, che come sappiamo ha un passato significativo nella storia della cantieristica".

Il narratore di tutto questo, il fotografo Silvano Pupella, ha raccontato: "Si tratta di un progetto particolare, perché nella mia vita sono stato sia fotografo che imprenditore. Con la mia macchina fotografica voglio raccontare le aziende, dando dignità al lavoro. Ho giocato sulle forme e sulla spettacolarizzazione di questo mondo, che merita di essere raccontato".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Alessio Boi- La storia di Massimo Beyerle e di come si è organizzato per smettere di vedere i sacchetti rotti e la spazzatura sparsa in mezzo alla strada. L'uomo:… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Bocciato l’emendamento del gruppo “LeAli” e del M5S. Melley: “Le risorse? Da una spesa inutile come il campo da golf a Pitelli”. Il centrodestra: “Proposta strumentale”. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa