La cucina lunigianese tra storia ed etnografia In evidenza

Incontro a Luni.

Mercoledì, 14 Novembre 2018 11:16
L'Associazione culturale Amici di Luni organizza la conferenza "La cucina lunigianese tra storia ed etnografia", che si terrà sabato 17 novembre alle ore 16 al Museo Etnografico di Casano di Luni

"Con questa conferenza - afferma il Direttivo dell'Associazione - ci proponiamo di approfondire l’aspetto culturale del nostro territorio legato alla tradizione gastronomica ed etnografica. Si può affermare che i segni distintivi della cucina locale nascono da Luni e ad essa restano legati, nonostante le inevitabili contaminazioni avvenute nel corso dei diversi periodi storici. Alcune fonti letterarie attestano che, ancora prima della colonizzazione romana a Luni, i Liguri-Apuani praticavano la pastorizia, avevano familiarità con le erbe spontanee e coltivavano la vite e i cereali. Livio afferma, infatti, che il console A. Postumio per impedire una ripresa dei Liguri -Apuani, ormai sconfitti, fa tagliare le vigne e bruciare il frumento. In seguito i coloni lunensi si distinguono per la produzione di eccellenze agricole: Marziale decanta il formaggio di Luni e Plinio il Vecchio ne esalta il vino e gli attribuisce addirittura la palma dei vini dell’Etruria. Se Luni con il progressivo impaludamento perde la sua importanza, la sua economia agricola e pastorale viene portata avanti dalle genti che si sono stabilite progressivamente sui borghi collinari".

"I documenti di archivio - spiegano i membri dell'Associazione -  ci aiutano a capire le trasformazioni produttive e le tradizioni culinarie che si sono sviluppate successivamente, alcune delle quali sono state tramandate fino ai giorni nostri. I piatti tipici locali con i loro ingredienti, il loro nome, il significato dei gesti e consuetudini che ruotano loro intorno, sono diventati la carta di identità della Lunigiana e l’hanno resa riconoscibile in tutto il mondo. Per questo la tradizione gastronomica contadina quotidiana, ma anche quella legata a feste e ricorrenze e gli aspetti etnografici, sono da considerarsi un patrimonio culturale del territorio da conoscere e preservare".

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Degustazione dei prodotti tipici del territorio offerti al turismo nautico lunedì 26 agosto nello Showroom Cambusa al Porto Mirabello. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Doris Fresco- Una immersione nel mondo di GOT a 360°: appuntamenti per cosplayer, lettori, fan e appassionati. Alle 21.30 il "Gran Concerto della Barriera". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa