Al Nuovo-Astoria-Garibaldi dal 31/10 al 7/11 In evidenza

Tutta la programmazione.

Martedì, 30 Ottobre 2018 22:56

Video

CINEMA/TEATRO IL NUOVO LA SPEZIA

Mercoledi 31Ottobre

ORE 16.00-18.00-21.15 DISOBEDIENCE

Giovedi 1 Novembre

Ore 15.00-17.15-19.30-21.30 DISOBEDIENCE

Venerdi 2 Novembre

Ore 16.00-18.00-21.15 DISOBEDIENCE

Sabato 3 Novembre

Ore 15.30-17.45-20.00-22.00 DISOBEDIENCE

Domenica 4 Novembre

Ore 15.00-17.15-19.30-21.45 DISOBEDIENCE

Lunedi 5 Novembre

Ore 15.30- 17.15-19.00 ANDREA CAMILLERI CONVERSAZIONE SU TIRESIA

Ore 21.15 Rassegna Itinerante Cinema Portoghese: A FABRICA DE NADA

Martedi 6 Novembre

Ore 15.30- 17.15- ANDREA CAMILLERI CONVERSAZIONE SU TIRESIA

Ore 19.00 IL SETTIMO SIGILLO ( Capolavori Restaurati Cineteca di Bologna)

Ore 21.15 Anteprima: SEMBRA MIO FIGLIO

Mercoledi 7 Novembre

Ore 15.30- 17.15-19.00 ANDREA CAMILLERI CONVERSAZIONE SU TIRESIA

Ore 21.00 IL SETTIMO SIGILLO ( Capolavori Restaurati Cineteca di Bologna)

 

CINEMA/TEATRO ASTORIA LERICI

Mercoledì 31 Ottobre

Ore 21.00 EUFORIA

Giovedi 1 Novembre

Ore 15.30-17.45-21.00 EUFORIA

Venerdi 2 Novembre

Ore 21.00 EUFORIA

Sabato 3 Novembre

Ore 15.30-17.45-21.00 EUFORIA

Domenica 4 Novembre

Ore 15.30-17.45-21.00 EUFORIA

Lunedi 5 Novembre

RIPOSO

Martedì 6 Novembre

RIPOSO

Mercoledì 7 Novembre

Ore 21.00 EUFORIA

 

CINEMA/TEATRO GARIBALDI CARRARA

PROSSIMA APERTURA

NOTE :

DISOBEDIENCE Regia di Sebastian Lelio . Un film con Rachel McAdams, Rachel Weisz, USA, durata 114 minuti. Ambientato nella comunità ebraica ortodossa della Londra contemporanea, il film racconta la storia della quarantenne Ronit, emancipata e anticonformista, che torna a Londra per i funerali del padre, dove ritrova una coppia di amici d'infanzia che nel frattempo si sono sposati. Frequentandosi, tra le due donne si riaccende una giovanile passione che desta scandalo nella comunità. "Disobedience" è un adattamento cinematografico di un romanzo di Naomi Alderman, La pellicola affronta il tema dell'omosessualità e della "disobbedienza" in un contesto socio-religioso fortemente restrittivo.

EUFORIA Regia di Valeria Golino. Un film con Riccardo Scamarcio, Valerio Mastandrea, Isabella Ferrari, Valentina Cervi, Italia, 2018, durata 115 minuti. Matteo è un giovane imprenditore di successo, spregiudicato, affascinante e dinamico. Suo fratello Ettore vive ancora nella piccola cittadina di provincia dove entrambi sono nati e dove insegna alle scuole medie. È un uomo cauto, integro, che per non sbagliare si è sempre tenuto un passo indietro, nell'ombra. Nelle note di regia è la stessa Golino ad offrire una definizione del termine che dà il titolo al film: "Si tratta di quella bella e pericolosa sensazione sperimentata dai subacquei nelle grandi profondità: un sentimento di assoluta felicità e di libertà totale".

ANDREA CAMILLERI CONVESAZIONE SU TIRESIA Il padre del Commissario Montalbano, protagonista per la prima volta sul grande schermo di un viaggio tra mito e letteratura sulle orme dell’indovino Tiresia alla ricerca dell’eternità.Un racconto mitico, pensato, scritto e narrato da Andrea Camilleri che “cunta” la storia dell’indovino cieco, le cui vicende attraverso i secoli si intrecciano a quelle dello stesso scrittore.

1°Mostra itinerante del nuovo cinema portoghese Per la prima volta in Italia una rassegna itinerante di nuovo cinema portoghese. Luso! propone infatti la circolazione di cinque opere contemporanee e rappresentative della cinematografia lusitana. Il Portogallo sta vivendo un momento di grande attenzione internazionale ed è diventato una meta turistica anche per tanti italiani, ma la cinematografia del paese non è ancora molto conosciuta dal pubblico dei cinema.Luso! svelerà quindi una cultura e un cinema per tanti ancora sconosciuti ma di grandissimo valore e interesse.una rassegna che non ha una sede fissa ma si muove in città e sale diverse, attraverso una rete di cinema, cineclub, centri cinematografici e università. I film scelti, diversi ed eterogenei tra di loro, racconteranno il Portogallo di oggi e le storie del passato, attraverso sguardi autoriali ed originali di giovani registi ed interpreti. 1° PRIMO FILM : A FABRICA DE NADA Una notte un gruppo di operai scopre che la direzione della fabbrica in cui lavorano ha organizzato il furto dei macchinari. Capendo che si tratta di un inequivocabile segno dell’imminente fallimento della ditta, alcuni di loro rifiutano la buona uscita e occupano la fabbrica. Con loro grande sorpresa, però, i dirigenti spariscono nel nulla, lasciandoli soli a decidere come gestire una fabbrica mezza vuota, in un mondo dove la crisi sta riscrivendo le regole dell’economia del lavoro. Film presentato a Cannes nella Quinzaine des realisateurs.

IL SETTIMO SIGILLO ( I CAPOLAVORI RESTAURATI DELLA CINETECA DI BOLOGNA) in occasione dei 100 anni dalla nascita di Ingmar Bergman, IL SETTIMO SIGILLO, uno dei più grandi capolavori del maestro svedese, IN VERSIONE RESTAURATA.Il cavaliere Antonius Block sta facendo ritorno al proprio castello con il suo scudiero dopo aver partecipato alla Crociata in Terra Santa. L’incontro con un personaggio dal mantello nero determinerà il resto del viaggio. Si tratta della Morte che accetta una sfida a scacchi rinviando quindi il suo compito. La partita ha inizio ma poi il viaggio riprende. Sul percorso Block incontrerà una coppia di attori con il loro bambino, una strega e altri personaggi.

ANTEPRIMA SEMBRA MIO FIGLIO il film di Costanza Quatriglio "Sembra mio figlio", presentato al festival di Locarno. L'anteprima per la Liguria al Nuovo .Ambientato a Trieste e nel Pakistan, il film racconta la storia di Ismail. Sfuggito da bambino alle persecuzioni in Afghanistan, vive in Europa con il fratello Hassan. La madre oggi non lo riconosce più. Dopo alcune inquiete telefonate, Ismail andrà incontro al destino della sua famiglia facendo i conti con l'insensatezza della guerra e con la storia del suo popolo. Il volto scolpito di Ismail nel quale si riflette l'esperienza biografica dell'attore che lo interpreta, il poeta Basir Ahang, attraversa la storia di un paese lacerato e il dramma della minoranza Hazara perseguitata dai talebani e da una intolleranza che arriva fino alla distruzione delle antiche statue di Buddha.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Cinema Il Nuovo La Spezia

Via Cristoforo Colombo, 99
19121 La Spezia SP

Tel. 0187 24422

www.cinemailnuovolaspezia.it/

Ultimi da Cinema Il Nuovo La Spezia

CINEMA IL NUOVO LA SPEZIA VIA COLOMBO 99. Leggi tutto
Cinema Il Nuovo La Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa