La rassegna "Nuove Terre" chiude con "Un quaderno per l'inverno" In evidenza

Appuntamento a Moneglia.

 

Giovedì, 23 Agosto 2018 14:20

 

“Un piccolo gioiello che si incastra nella ricerca di Massimiliano Civica sulle nuove scritture per il teatro”, così è stato definito questo spettacolo vincitore nel 2017 di ben due Premi Ubu. La storia ha per protagonisti due uomini apparentemente agli antipodi, ma in realtà ruota intorno alla scrittura, al suo senso, al valore che può assumere in una contemporaneità sempre più fatta di solitudini. Un professore di letteratura, rientrando in casa, trova un ladro che lo aspetta e lo minaccia con un coltello. Il ladro vuole qualcosa dal professore, ma quello che vuole dal professore, il professore non se lo sarebbe mai aspettato. Questo il pretesto per sviscerare le dinamiche e le conseguenze di uno di quegli incontro che cambiano la vita.

Massimiliano Civica, reatino, classe 1974, dopo una Laurea in Storia del Teatro alla Facoltà di Lettere dell'Università La Sapienza, svolge un percorso formativo composito che passa dal teatro di ricerca (seminari in Danimarca presso l’Odin Teatret di Eugenio Barba) alla scuola della tradizione italiana (si diploma in Regia presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico) per poi compiere un apprendistato artigianale presso il Teatro della Tosse di Genova (a contatto con il magistero di Emanuele Luzzati e il sapere scenico di Tonino Conte). I suoi primi spettacoli (Andromaca, Grand Guignol, La Parigina, Farsa) sono ospitati nei più importanti teatri e festival italiani. Nel 2007 vince il Premio Lo Straniero (assegnato dall’omonima rivista diretta da Goffredo Fofi) e il Premio Hystrio-Associazione Nazionale Critici Teatrali per l’insieme della sua attività teatrale. Sempre nel 2007, diventa Direttore Artistico del Teatro della Tosse di Genova, dando vita al progetto triennale Facciamo Insieme Teatro, che vince il Premio ETI Nuove Creatività. Nel 2008 per lo spettacolo Il Mercante di Venezia, prodotto dalla Fondazione Teatro Due di Parma, vince il Premio UBU per la miglior regia. Nel 2009 gli viene assegnato il Premio Vittorio Mezzogiorno. Nel 2010 dirige Un sogno nella notte dell'estate di Shakespeare, prodotto dal Teatro Stabile dell'Umbria e dal Romaeuropa Festival. Nel 2011 dirige Attraverso il furore di Armando Pirozzi, che debutta al Festival Inequilibrio di Castiglioncello. Nel 2012 dirige Soprattutto l’anguria di Armando Pirozzi, in corealizzazione col Teatro di Roma e in collaborazione con il Romaeuropa Festival. Nel 2015 per lo spettacolo Alcesti di Euripide, prodotto da AttoDue e dalla Fondazione Pontedera Teatro, vince il Premio UBU per la miglior regia. Nel 2017 vince il Premio UBU per la miglior regia per lo spettacolo Un quaderno per l’inverno (produzione Teatro Metastasio di Prato, con il sostegno di Armunia Centro di Residenze artistiche Castiglioncello), al quale viene assegnato anche il Premio UBU per il miglio testo italiano (Armando Pirozzi). Come studioso ha collaborato con la cattedra di Metodologia della Critica dello Spettacolo dell’Università La Sapienza di Roma, e, nel biennio 2007-2009, ha tenuto la cattedra di Regia presso l’Accademia di Belle Arti di Genova. Dal 2013 tiene il corso di alta specializzazione in recitazione presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’amico di Roma, di cui, dal 2015, è membro del Consiglio d’Indirizzo. Dal gennaio 2018 è consulente artistico della direzione del Teatro Metastasio di Prato.

Armando Pirozzi è nato a Napoli il 4 ottobre 1973. Ha scritto e diretto “Cronache da un Tempo Isterico” (premio speciale di produzione a “Nuove Sensibilità 2008”) andato in scena al Festival Teatro a Corte di Torino, estate 2009. Con La Prima della Sera, sempre scritto e diretto, ha inaugurato il Fringe del Napoli Teatro Festival 2009.
Al festival Armunia – Inequilibrio di Castiglioncello nel luglio del 2011 ha debuttato il suo testo Attraverso il Furore su Meister Eckhart, scritto per la regia di Massimiliano Civica. Nell’ottobre 2012 Soprattutto l’Anguria, testo finalista al Premio Riccione 2009, viene messo in scena da Massimiliano Civica per il Romaeuropa Festival.
Nel 2013 il testo Hard Times è finalista al Premio Riccione.
Del 2015 è Altamente Volatile, scritto per il saggio del terzo anno dell’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, regia di Massimiliano Civica.
Nel 2016 scrive con Emanuele Valenti Il Cielo in una Stanza, messo in scena da Emanuele Valenti con la compagnia Punta Corsara al Napoli Teatro Festival.
Nel Marzo 2017 il nuovo testo Un Quaderno per l’Inverno debutta al Fabbricone di Prato con la regia di Massimiliano Civica. Per questo testo, selezionato per il progetto Fabulamundi 2017-2020, ha vinto anche il Premio Ubu 2017.

Info: tel. 3342698007

 

Sabato 25 agosto ore 21.30
Piazzale San Giorgio – Moneglia
(ingresso € 5 - In caso di pioggia lo spettacolo si terrà in Comune - Sala Consigliare)

Teatro Metastasio Prato presenta
UN QUADERNO PER L’INVERNO
di Armando Pirozzi

uno spettacolo di MASSIMILIANO CIVICA
con Alberto Astorri e Luca Zacchini

costumi Daniela Salernitano
scene Luca Baldini l
uci Roberto Innocenti
con il sostegno di Armunia Centro di Residenze Artistiche Castiglioncello

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Bocciato l’emendamento del gruppo “LeAli” e del M5S. Melley: “Le risorse? Da una spesa inutile come il campo da golf a Pitelli”. Il centrodestra: “Proposta strumentale”. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Parte dei fondi sarebbero potuti arrivare dalla rinuncia allo studio di fattibilità per un campo da golf a Pitelli. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa