Francesca Biagi-Chai: “Tutti sono folli” Il delirio della normalità, a Filattiera In evidenza

I nuovi orizzonti della psicoanalisi, lacaniana in primis, hanno mutato radicalmente il significato della parola “follia”, che cessa così di indicare un deficit, una tara incurabile, per divenire invece segno indicale di risposte soggettive alla coesistenza con una mancanza che riguarda tutti, folli o sani che si possa essere.

Martedì, 17 Luglio 2018 10:13

Senza questa mancanza non può darsi l’umano, la cui marca distintiva è proprio l’ampiezza del ventaglio di possibilità di risposta a questo buco, a questo vuoto. Ciascuno costruisce quindi una propria “realtà” delirante, per far fronte al delirio del “reale”, informe, impensabile. E al nostro essere divisi, mancanti, umani.


Siamo tutti folli, quindi.
O forse la follia è altro da ciò che pensiamo.

Francesca Biagi-Chai, Psicoanalista, psichiatra a Parigi. Membro AME dell’ECF e dell’AMP. Membro del Cartello della passe dell’EFP per la SLP. Insegnante della Sezione clinica di Parigi VIII (con presentazioni cliniche all’Ospedale di Villejuif). Autrice del libro Le cas Landru: a la lumière de la psychoanalyse (Imago 2007) e di vari articoli in riviste di psicoanalisi. Da ottobre 2017 a giugno 2018 ha tenuto un insegnamento per l’ECF dal titolo: Dalla psicosi ordinaria alla straordinaria, e ritorno.

“Tutti sono folli, ovvero deliranti” è una frase pronunciata dal grande psichiatra e psicoanalista francese Jacques Lacan nel 1978.
Mai come oggi è stata rilevante l’incidenza sociale del disagio psichico, e risulta imprescindibile ripensare e aggiornare il concetto di istituzione psichiatrica, a ormai 40 anni dalla legge 180 promossa da Franco Basaglia.


Dora.news – psicoanalisi e altro e Centro Heta-Fida Marche Umbria Romagna, con il patrocinio del Comune di Filattiera (MS), organizzano a Filattiera, nella Sala Consigliare, in Piazza Castello, il 20 luglio 2018 alle ore 17.30, la conferenza pubblica “Tutti sono folli. Il delirio della normalità” a cura della nota psichiatra e psicoanalista italo-francese Francesca Biagi-Chai.


La Dr.ssa Biagi, nativa proprio di Filattiera ma attiva a Parigi in numerose istituzioni psichiatriche e insegnante della Sezione clinica di Parigi VIII, guiderà gli ascoltatori in un’approfondita disamina del trattamento del disagio psichico in istituzione, delle sue ricadute individuali e sociali, dei processi che possono stimolare l’emersione della sofferenza psichica e delle innumerevoli sue declinazioni, più o meno “normali”. Del delirio di ciò che chiamiamo, forse impropriamente, normalità.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

3 ricoverati in più all'ospedale San Bartolomeo di Sarzana. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Si tratta di un divieto e non di una raccomandazione. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa