Ritmiche Lustrali: la natura e l’estasi In evidenza

di Doris Fresco

LERICI - Ieri, venerdì 1 marzo, alle ore 17,30 nella sala consiliare del Comune di Lerici è stata presentata in anteprima la silloge "Ritmiche lustrali" di Isabella Tedesco Vergano. La serata, che si è svolta con letture della poetessa-sacerdotessa e Angelo Tonelli, accompagnate da interventi musicali di Alessandro Cucurnia, musicista polistrumentista e compositore, è stata ideata ed organizzata all'interno della rassegna Fuochi d'Inverno.

Sabato, 02 Marzo 2013 10:23


"Isabella è una presenza capace di portare lo spirito della poesia dentro di se, non solo nello scrivere, ma nel vivere" spiega Angelo Tonelli presentando l'artista e rileggendo alcune righe scritte nella prefazione di un'opera precedente della poetessa, "oggi esistono molte persone che sanno scrivere bene, che grazie alla moderna alfabetizzazione riescono a comporre lavori buoni, ma che non possono definirsi poeti nello spirito e nell'anima, a differenza di Isabella".
L'artista, nata a Genova, vive alla Spezia ed è, fin dagli anni '80, una delle personalità letterarie più rilevanti della nostra provincia: scrittrice, critica letteraria, organizzatrice di conferenze ed esperta di numerosi autori, da Verlaine a Baudelaire, da Eugenio Montale a Dino Campana, la cui immagine è stata esaltata dalla stessa Vergaro, quando in Italia l'autore era ancora poco conosciuto; vincitrice di premi internazionali, tra cui il Dante d'Argento, celebre riconoscimento internazionale per le Lettere e le Comunicazioni sociali, nel 2007.
La raccolta di poesie, pubblicata da Campanotto editori, nasce dall'esigenza di una purificazione interiore, come si legge nella premessa di Francesco d'Episcopo. La narrazione poetica si apre con un invocativo, costantemente presente in tutta la silloge, rivolto all'uomo moderno che tutti noi conosciamo, distratto e disattento e a volte addirittura assente, incapace di cogliere la bellezza e l'armonia della natura. Ovviamente, ricorda l'artista, molto spesso questo atteggiamento è dettato dalla frenesia e da condizioni esterne, che vanno oltre la volontà personale, ma che non deve sfuggire al controllo dell'uomo, che deve riscoprire un rapporto con la natura e con i ritmi armonici che scandiscono la vita e che possono aprire la percezione dell'estasi.
L'apparente semplicità di questo concetto e di questa raccolta in realtà è carico di un simbolismo fortemente ricorrente, come l'acqua o la pietra nuda che scandiscono, nell'intento della poetessa, ritmi antichi e liberi ricchi di spiritualità e che si concretizzano in questi elementi naturali che fungono anche da collante tra le terre che la Vergaro ama e che celebra nelle sue opere: la Liguria, la sua terra, dove è nata e vive e la Sicilia, terra paterna dei grandi miti, dove torna ciclicamente attraverso la poesia.
Indispensabili, durante la lettura degli scritti da parte di Tonelli e di Isabella, l'accompagnamento musicale improvvisato di Alessandro Cucurnia che ha saputo accordare il suono alle parole esaltandole e sottolineandole perché, come spiega Tonelli "nella poesia, arte antica e libera, conta principalmente la melodia della voce".

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Massimo Guerra- I controlli praticamente giornalieri fatti su tutti i tesserati permettono di tenere monitorati i casi di positività, ma è ovvio che questo campionato sarà fortemente condizionato dai… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa