Raccolta per l'Emporio della Solidarietà, donate 14 tonnellate di prodotti In evidenza

Corrispondono a circa un mese di approvvigionamento di alimenti.

Venerdì, 27 Ottobre 2017 17:37

Ammontano a quattordici tonnellate i prodotti di prima necessità donati dagli abitanti della provincia spezzina nella giornata di raccolta alimentare a favore dell’Emporio della Solidarietà che si è svolta lo scorso 21 ottobre in oltre 35 supermercati del territorio.
Un aiuto concreto che permette di rifornire gli scaffali dell’Emporio, il market solidale aperto in due sedi - alla Spezia e, da fine 2016, anche a Sarzana - grazie alla collaborazione tra Caritas Diocesana, Fondazione Carispezia e i Distretti socio-sanitari provinciali.
L’Emporio permette a persone e famiglie in condizioni di temporanea difficoltà economica di reperire gratuitamente prodotti di prima necessità attraverso l’utilizzo di una card a punti precaricata in base al numero di componenti e alle entrate economiche del nucleo familiare.
Ogni giornata di raccolta fornisce circa un mese di approvvigionamento di alimenti all’Emporio grazie al contributo dei cittadini e l’impegno dei numerosissimi volontari.

L’Emporio della Solidarietà ringrazia, in particolare, le realtà che hanno offerto il proprio contributo attivo in occasione della raccolta del 21 ottobre: Associazione Nazionale Alpini, Caritas Diocesana La Spezia-Sarzana-Brugnato, Chiesa evangelica, Croce Rossa, Aps Gli Amici del Giaco', Guardia Costiera, Pubblica Assistenza Luni, Protezione Civile, La Casa sulla Roccia La Spezia; le parrocchie di Maria Ausiliatrice, N. S. della Salute, S. Bernardo, S. Giovanni, S. Giuseppe, S. Paolo, S. Pietro, Santa Maria, Santa Rita e SS. Annunziata alla Spezia; le parrocchie di Ceparana, delle Grazie, di Lerici, di Luni e di Pian di Follo, oltre ai supermercati aderenti - l’elenco completo è consultabile sul sito dell’Emporio - e i numerosi studenti degli Istituti superiori del territorio coinvolti. Un ringraziamento anche ai ragazzi dell’Istituto Fossati-Da Passano della Spezia che hanno realizzato la campagna di comunicazione sulla raccolta nell’ambito del contest grafico “Io sto con l’Emporio” rivolto alle scuole superiori.

Anche al di fuori delle giornate di raccolta alimentare cresce la solidarietà per l’Emporio: negli ultimi mesi il market solidale ha potuto contare anche sul pane fresco fornito gratuitamente dal panificio Stradini delle Grazie e sulla focaccia fresca offerta dal panificio Bugliani di Sarzana, con l’auspicio che siano sempre più le piccole imprese e le aziende che decidono di sostenere l’Emporio. Anche i privati cittadini possono contribuire attraverso donazioni, con una spesa online o prestando servizio volontario presso l’Emporio.

Per scoprire tutte le modalità di aiuto si può visitare il sito e la pagina facebook “Emporio della Solidarietà SP”.

(Foto di Francesco Tassara)

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Fondazione Carispezia

Via Domenico Chiodo, 36
19121  La Spezia
Tel.  +39 0187.77231
Fax +39 0187.772330
Email: segreteria@fondazionecarispezia.it

www.fondazionecarispezia.it

Ultimi da Fondazione Carispezia

270 mila euro a favore di organizzazioni culturali, sportive e per il sostegno dei centri estivi del territorio Leggi tutto
Fondazione Carispezia
Grande successo anche per il live streaming. Leggi tutto
Fondazione Carispezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa