Premio internazionale di narrativa “Il Prione”, ecco i vincitori In evidenza

I riconoscimenti saranno consegnati sabato 14 ottobre.

Giovedì, 12 Ottobre 2017 17:27

La cultura nel suo più autentico significato è al centro della manifestazione che si terrà sabato 14 ottobre presso l’ex-convento degli Olivetani alle Grazie. Alle ore 15 vi avrà luogo, infatti, la premiazione del premio internazionale di narrativa “Il Prione”, che celebra quest’anno il giubileo d’argento compiendo 25 anni.

La Giuria composta da: Valerio P. Cremolini, critico; prof. Maurizio Loi, scrittore e designer; dott. Maria Chiara Mansi, bibliotecaria; prof. Anna Valle, scrittrice; prof. Eliana M. Vecchi, medievista, ha valutato i 268 racconti pervenuti per la venticinquesima edizione del Premio organizzato dall'Associazione culturale “Il Prione” in collaborazione con le Edizioni Giacché, col patrocinio dei Comuni della Spezia e di Porto Venere, della Provincia e della Camera di Commercio della Spezia ed ha deliberato all’unanimità i seguenti riconoscimenti:

1° premio Marcella Caria di Cagliari per il racconto “Nero cupo che sbiadisce”;
2° premio Vanes Ferlini di Imola (BO) per “L'uomo che accarezzava le farfalle”;
3° premio Valter Simonini di Ronchi (MS) per “I cannoni di Bramapane”;
4° premio Federico Ratti della Spezia con “L'ultima riga della dimenticanza”;
"Premio speciale Giuria" per il miglior racconto avente come tema il mare, a Silvia Privitera di Firenze per “Fuori dal guscio”;
"Premio speciale" (non previsto dal bando) offerto dall'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea per un racconto sulla Resistenza, a: Maria Grazia Bajoni di Monza (MB) per “L'albergo della Luna”, che racconta con gli occhi della bambina Angiola, una storia vera, accaduta a Vernazza.

Vengono inoltre premiati i seguenti autori di racconti finalisti, ex-aequo: Massimo Batini di Piombino (LI) per “La decima delle Azzorre”; Armando Bonato Casolaro di Asolo (TV) per “Seconda possibilità”; Maria Angela Della Morte Conte di Angera (VA) per “La piccola ballerina”; Gino Dondi di Ozzano Taro di Collecchio (PR) per “Il gran finale”; Danilo Sandro Francescano della Spezia per “Il Chierichetto”; Grazia Maria Francese di Fontaneto d'Agogna (NO) per “Luna che fu”; Piero Malagoli di Modena per “Biglietto di terza classe”; Mariella Piccolo di Modena per “Il passo e l'ombra”; Nando Giorgio Pozzoni di Milano per “Cime du Diable”; Chiara Rossi di Santa Margherita Ligure (GE) per “In un tempo sospeso”; Marina Salucci di Genova per “Le parole dimenticate”; Elio Serino di Napoli per “Rinascita”; Elios Primo Vertovese di Trieste per “Maturare”; Andrea Zarroli di Livorno per “Solo la verità”.

Gli autori dei racconti concorrenti saranno i veri protagonisti e, assieme al pubblico presente in sala, avranno l’emozione di ascoltare dalla calda voce dell’attore professionista Riccardo Monopoli brani scelti dai primi sei racconti.

La cerimonia è aperta al pubblico.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Una domenica alla riscoperta dei prodotti e dei sapori genuini, ma anche all'insegna della solidarietà. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

La Liguria è pronta a chiedere l'autonomia

Giovedì, 14 Dicembre 2017 10:30 politica
di Luca Manfredini – Indire un referendum per assicurare alla Liguria maggiore autonomia dal Governo centrale, come da proposta di legge presentata dal gruppo consiliare della Lega Nord in Regione:… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa