Brad Holland a Spazio32 In evidenza

Dal 7 ottobre al 18 novembre in mostra 20 dipinti e 2 disegni del famoso disegnatore americano, che sarà presente all'inaugurazione.

Martedì, 03 Ottobre 2017 11:50


Si inaugurerà sabato 7 ottobre alle 18.00 la mostra “I sogni e gli incubi di Brad Holland”, primo appuntamento della nuova stagione espositiva di Spazio 32, biblioteca della Fondazione Carispezia e centro culturale dedicato alle arti visive alla Spezia.

 

20 dipinti in acrilico e 2 disegni del più premiato e imitato disegnatore del XX secolo, che per l’occasione sarà presente a Spazio 32 per raccontare la genesi delle sue opere vivide e visionarie. E per ripercorrere le tappe di una carriera atipica e illustre, dai primi ingaggi da artista autodidatta come disegnatore di biglietti d’auguri nella Kansas City degli anni ’60, al successo come illustratore per testate prestigiose quali il New York Times, negli anni ’70, fino al riconoscimento artistico che lo ha suggellato fra i più importanti protagonisti del panorama americano.

“Una tavola di Brad Holland ci mostra un pittore che, mano sul fianco, osserva la sua opera. È una gigantesca tela che raffigura una lampadina, anch'essa gigantesca, che illumina l'ambiente. Tra il quadro e il pittore, da un filo dal soffitto pende una lampadina, spenta. E allora? Chi dà luce all'ambiente? La lampadina 'vera' o la tela dipinta? La realtà o la rappresentazione?
Un’immagine che sembra riassumere, in un certo modo, l’universo dell’artista: un mondo di metafore surreali che ci raccontano delle nostre paure (i clown e i trapezisti, inquieti e inquietanti...) ma ci mettono anche in confronto con oggetti fuori scala, improbabilmente consueti. Sono i nostri sogni o i nostri incubi? Sono la luce o l'ombra? Sono domande o risposte?
Brad Holland non vuole essere piacevole. Non ci offre immaginette graziosamente consolatorie. Il suo mondo è distante e silenzioso ma, nel silenzio, urla tutta la sua indicibile angoscia.”
(Dal testo critico del designer Andrea Rauch, che introduce il catalogo realizzato in occasione della mostra a Spazio 32, realizzata in collaborazione con la galleria Nuages, Milano).

Nato nel 1943 a Fremont, in Ohio, Brad Holland è un artista autodidatta le cui opere sono apparse su Vanity Fair, The New Yorker, New York Times, Playboy e diverse altre pubblicazioni. I suoi disegni e dipinti sono stati esposti in musei di tutto il mondo. Nel 2005 è stato inserito nella Illustrators’ Hall of Fame. Premiato da prestigiose istituzioni quali la Society of Illustrators, Spectrum e la Society of Publication Designers, ad oggi Brad Holland ha ricevuto oltre trenta medaglie d’oro oltre alla nomina per il Premio Pulitzer. Nel corso della sua carriera ha affrontato i temi più vari, dai diritti umani alla società industriale, dagli eventi culturali al mondo della moda. Si è adoperato per far riconoscere dalla critica l'illustrazione come arte a tutti gli effetti, con la stessa dignità della pittura tradizionale.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...
Fondazione Carispezia

Via Domenico Chiodo, 36
19121  La Spezia
Tel.  +39 0187.77231
Fax +39 0187.772330
Email: segreteria@fondazionecarispezia.it

www.fondazionecarispezia.it

Ultimi da Fondazione Carispezia

Tra i protagonisti Malika Ayane, Irene Vallejo, Tommaso Ghidini e Alessandro Barbero. Leggi tutto
Fondazione Carispezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa