“SarzanaOpera Festival”, sarà una città in musica In evidenza

Il concorso lirico “Spiros Argiris” compie 18 anni e festeggia con i vincitori delle passate edizioni e una madrina d'eccezione, Katia Ricciarelli.
Venerdì, 16 Giugno 2017 15:44

Per celebrare i diciotto anni di vita il Concorso “Spiros Argiris” e il suo Festival “SarzanaOpera Festival” hanno richiamato a Sarzana i giovani artisti delle passate edizioni che festeggeranno insieme agli ospiti del 2017.

L'apertura sarà all'insegna della Grande Festa della Musica con le bande e le fanfare della Marina Militare, dell'Aerenoutica Militare e dei Carabinieri che si esibiranno in piazza Matteotti insieme ai giovani cantanti che, dopo Sarzana, sono in carriera nei più grandi teatri del mondo, Teatro alla Scala in primis. Una città in Musica, dunque, con le bande che giungeranno in Piazza Matteotti dopo aver “sfilato” nelle vie principali di Sarzana e dove troveranno ad accoglierli, insieme ai giovani cantanti, la grande diva Katia Ricciarelli che sarà la madrina della diciottesima edizione della manifestazione e presidente del Concorso “Spiros Argiris”.

“E' uno degli eventi- dicono il sindaco Alessio Cavarra e l'assessore alla cultura Nicola Caprioni- che, negli anni, hanno portato Sarzana a essere protagonista sul palcoscenico nazionale e internazionale della musica lirica. Un orgoglio per la nostra città che di anno in anno accresce il suo valore e quello di Sarzana”.

Nel frattempo stanno giungendo da ogni parte del mondo, America, Brasile, Russia, Romania, Francia, Spagna, Lituania, Corea del Sud e Italia, le iscrizioni dei candidati per il Concorso “Spiros Argiris” che, quest'anno, in occasione delle celebrazioni di Gioachino Rossini, dedicherà la Master Class al genio pesarese, con Docenti artisti di fama mondiale come Katia Ricciarelli, Fabio Armiliato, Ernesto Palacio, con la scelta dei protagonisti dell'opera “L'italiana in Algeri” prodotta in collaborazione con l'Opera Nazionale di Bucarest e in tournèe a Sarzana, Lecce, San Paolo e in diverse città italiane nel prossimo anno.
Alcuni membri della Commissione, rigorosamente addetti ai lavori, inoltre sceglieranno i protagonisti delle produzioni in cartellone nei propri Teatri. Anche la “Fondazione Luciano Pavarotti” nella persona della vedova Nicoletta Mantovani, sceglierà i giovani cantanti che, nel nome del grande tenore modenese, si esibiranno in tutti i teatri del mondo.

Come di consueto, il cartellone del Festival, oltre al Concorso, si arricchisce di appuntamenti musicali importanti sempre all'insegna dei grandi talenti giovanili che hanno frequentato e vinto le passate edizioni, ed ecco la sera del 29 giugno i “Tre tenori... and Friends!”, un Recital dei tenori Ivan Ayon Rivas, Raffaele Abete, Matteo Mezzaro che “giocheranno” con la musica interpretando le più belle arie e canzoni della musica italiana e non solo. Alla serata parteciperanno alcuni “friends!” che non vogliono mancare all'Evento, arriveranno direttamente dal Teatro alla Scala e dal Maggio Musicale Fiorentino dove sono protagonisti in opere di Giacomo Puccini e Gioachino Rossini.

Punto di forza del Festival sono le “location”, la manifestazione vuole coinvolgere tutta la città di Sarzana, scoprendone anche i suoi luoghi più caratteristici, come l'Oratorio Santa Croce che da qualche anno è la sede della Musica Sacra, accolta con grandissimo successo di pubblico. Quest'anno ci concentra su Antonio Vivaldi e le sue “Quattro Stagioni” il 28 giugno, mentre il 27 luglio sarà la sede ideale del Concerto che il famoso Frate Alessandro della Basilica di San Francesco terrà insieme ai giovani cantanti del Festival.

Il 9 luglio, alla Cittadella, il Gala dei Vincitori del Concorso Spiros Argiris e, in forma di selezione in concerto, l'opera di Gioachino Rossini, “L'italiana in Algeri”, tema della Master Rossiniana e interpretata dai giovani cantanti scelti dalla Commissione e partecipanti alla Master Class.

Altro appuntamewnto importante, a chiusura del Festival a Sarzana, il 4 agosto con il Recital “Duetti d'amore, da Verdi a Puccini, a Mascagni” di due artisti di fama internazionale, il tenore Dario Di Vietri e il soprano Nana Miriani, nella splendida cornice del Teatro del Cortile della Fortezza Firmafede di Sarzana.

Sarzana e il suo territorio si confermano dunque, a pieno titolo, con la divulgazione della Cultura nel panorama della formazione dei giovani talenti come una vera e proria fucina di artisti internazionali che da qui partono per intraprendere un lusinghiero percorso nei teatri di tutto il mondo.

Ancora una volta, come lo è stato per 18 anni, la Banca della Versilia-Lunigiana e Garfagnana sarà main sponsor di questo straordinario evento. E' infatti grazie all'impegno e allo sforzo dell'istituto bancario che Sarzana e i suoi giovani cantanti lirici possono prima sognare e poi intraprendere una brillante carriera. Quest'anno inoltre “imparare” grazie alla presenza delle eccellenze musicali che rendono ancora più prestigiosa l'edizione 2017 di SarzanaOperaFestival.

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Comune di Sarzana

Prosegue il tour del primo cittadino tra le realtà economiche sarzanesi. Leggi tutto
Comune di Sarzana
Grazie alla collaborazione con le Cooperative Lindbergh ed Elleuno e l’Associazione sportiva Uisp. I tradizionali campus di Battifollo e Marinella, rivolti a bambini tra i 6 e i 12 anni,… Leggi tutto
Comune di Sarzana

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa