A Lerici si parla di legalità In evidenza

di Doris Fresco - Incontro con l'autore del libro Il Confine, Marco Antonelli.

Lunedì, 01 Maggio 2017 11:46

È sicuramente una collaborazione proficua e caratterizzata da un forte impegno civile, quella tra Società Marittima di Mutuo Soccorso ed AUSER a Lerici: le due associazioni, dopo numerosi incontri organizzati lo scorso anno, tornano sabato 6 maggio con un altro interessante argomento. Marco Antonelli, referente per Libera nella nostra provincia, presenterà nella sala consigliare del comune, il suo libro Il Confine, alle ore 21.00.

Commenta Bernardo Ratti, presidente della Marittima: "Si tratta di un appuntamento importante e che mi sta molto a cuore. Avremo la possibilità, grazie alla presenza dell’autore, di portare l’attenzione su un argomento spinoso e pericoloso. La conoscenza può essere una difesa ed un deterrente nei confronti di queste organizzazioni criminali. Che a volte pensiamo distanti, ma che, in realtà, sono vicine a noi, come dimostrato da recenti fatti e sequestri avvenuti in Val di Magra e dallo scioglimento dell'Amministrazione comunale di Lavagna. Bisogna stare veramente attenti. Per questo, insieme ad AUSER, abbiamo deciso di invitare Libera a Lerici: l’ignoranza può essere di ostacolo alla legalità e la divulgazione deve essere per noi, associazioni fondanti su valori positivi come impegno sociale e civile, questione prioritaria”.

Aggiunge Raffaella Coglitore, Presidente Auser Lerici : "E' con soddisfazione che l'impegno delle nostre due Associazioni, Marittima ed Auser, vada oltre gli eventi culturali, importanti, toccando impegno civico e difesa della legalità".

L’evento è patrocinato dal Comune di Lerici e l’auspicio è che molte persone vi prendano parte: il libro di Antonelli ha riscosso enorme successo e i momenti di presentazione al pubblico sono sempre stati molto partecipati, proprio perché l’argomento della legalità e delle infiltrazioni mafiose nel Levante ligure e nella Versilia suscita indubbiamente estrema curiosità e voglia di giustizia.

“È nostro dovere domandarci quali pericoli le organizzazioni malavitose possono portare nei nostri territori, non immuni da questo cancro”, conclude Ratti.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Dimissioni Conte, cosa può succedere ora

Martedì, 26 Gennaio 2021 10:14 politica
Dopo il Consiglio dei Ministri, Conte è atteso al Colle per le dimissioni. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
I biancazzurri hanno tardato a carburare, ma poi le cose sono cambiate. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa