Presepi in cammino: ultima tappa il 29 gennaio a Debeduse e Borseda In evidenza

Presepi in cammino il 29 gennaio raggiunge i Presepi e paesi di Debeduse e Borseda e termina il suo percorso in allegria: alle 16.00 la Corale San Martino di Cavanella Vara terrà un concerto nella chiesa S. Giovanni Evangelista di Borseda.

Martedì, 24 Gennaio 2017 17:38

 

Appuntamento alle ore 14.30 a Piano di Madrignano, dalla rotonda, alle 14.35 al Martinello, bivio per Calice.

Il filo forte del Natale ha unito tutte le frazioni, tutte le chiese e tante famiglie del Comune di Calice al Cornoviglio. Il Presepe ha fatto riscoprire il piacere della collaborazione, della creatività, dello stare insieme in ogni paese. Le occasioni belle sono state tante: la Corale S. Francesco di Lerici che ha animato le liturgie, la Prof.ssa M. L. Lacagnina che è intervenuta in un incontro con i bambini del catechismo della Parrocchia S. Maria Ausiliatrice di Piana Battolla, sui protagonisti del Presepe, e la visita ai presepi calicesi da parte dei ragazzi del Nuovo Volo di Ceparana.

Presepi in cammino termina il suo percorso il 29 gennaio con la visita ai Presepi e paesi di Debeduse e Borseda. Il ponte tra Villagrossa e Debeduse è stato riaperto venerdì 20 gennaio, dopo la chiusura decisa con ordinanza della Provincia dal 23 aprile. E così la visita a quei presepi era stata rinviata, più volte, anche in accordo con Don Alesandro Celotto e l'Assessorato alla Cultura. Il 29 gennaio si farà.

La manifestazione, nata da un desiderio di Anna e Stefano Baldiglio, ha visto la collaborazione dell'Assessorato alla Cultura, nella persona di Stefano Franceschini e delle tre parrocchie del Comune: S. Margherita di Piano di Madrignano, S. Maria Lauretana di Calice e S. Maria Assunta di Santa Maria e di tante famiglie.
Franceschini ha commentato: "Sono contento e orgoglioso di Presepi in cammino. La 1° edizione è riuscita nel migliore dei modi. Ovunque io mi sia recato ho trovato entusiasmo e tanta voglia di fare. Tutti, dai più grandi ai bambini, si sono adoperati per trasformare la loro frazione in un piccolo gioiello del Natale. E cosa dire dei presepi... veramente fantastici. Ringrazio tutti di cuore e sono sicuro che proseguendo così uniti riusciremo a fare tante altre cose. Grazie ancora a tutti".

Don Alessandro, con apprezzata disponibilità, su richiesta della popolazione, ha celebrato la S. Messa in ogni chiesa e ogni oratorio del Comune di Calice al Cornoviglio.
Tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione dei presepi sono concordi nel ribadire che il prossimo anno si impegneranno ancora di più. I visitatori sono rimasti stupiti, meravigliati, incantati. Momenti semplici, occasioni importanti.

Domenica 29 gennaio tappa conclusiva, si visitano i paesi e i presepi di Debeduse e Borseda, due paesi che da diversi mesi pagano il prezzo dell'isolamento a causa dell'inagibilità del ponte. Gli abitanti sono stati costretti a percorrere strade alternative, con fondo dissestato e prive di delimitazioni e di illuminazione.
Il piccolo oratorio di Debeduse è molto curato ed è dedicato a S. Pietro patrono del paese, è posizionato appena sopra l'abitato, immerso nel verde dei castagni. Vi si festeggia anche S. Biagio e la Madonna di Lourdes.
Vi risiedono poche persone, Gabriella Saccomani, con grande sensibilità, umiltà e rispetto, ha confidato: "Il disagio è stato veramente grande ma per i nostri paesi affronteremmo questo ed altro, ci teniamo tanto al nostro piccolo borgo, ormai fantasma. I miei genitori mi hanno insegnato ad essere legata alle mie radici e alle nostre tradizioni anche religiose. Siamo pochi ma molto uniti e allestire gli addobbi insieme, per attendere il Natale, è stato molto importante per noi tutti: Edda Saccomani, Rodolfo e Cinzia Carpanese, Piera Salesiani, Anna e Laura Cecchi, Luisella e Paolo Fasullo".
Interviene anche Laura Cecchi: "Il Natale è il rinnovarsi della festa della nascita di nostro Signore Gesù Redentore, è festa a cui siamo stati educati, è un valore, una certezza che accompagna tutte le nostre giornate. E' tradizione che ci appartiene. E quest'anno con la Santa Messa prima del Natale e i presepi e gli alberi in ogni angolo è stato proprio bello".
Piccoli presepi, alberelli e decorazioni molto simpatiche sono posizionate in ogni angolo del paese, un presepe è ai piedi del monumento alla memoria del generale Daniele Bucchioni in ricordo della nascita della formazione della Brigata Val di Vara avvenuto presso la cascina Buscini.

Quindi si raggiungerà Borseda dove la chiesa dedicata alla Madonna del Carmine fu fatta edificare dalla Marchesa Placidia Doria Del Carretto nel 1600 ed è contemporanea a quella di Calice Castello. La chiesa di San Giovanni Evangelista fu sede di parrocchia dal XVII secolo al 1995.
A Borseda Nicoletta Pini, calicese d'adozione, viareggina di nascita, determinat a,spontanea e orgogliosa di vivere in quel paese silenzioso e vuoto: "Io ho sempre fatto partecipare alla festa del Natale anche il paese abbellendolo a tema natalizio. Il presepe in chiesa non è mai mancato. Quest'anno ho realizzato qualcosa di più con grande piacere. Un altr'anno si farà ancora di più".
Enzo e Nicoletta Pini e Fabrizia Rapallini hanno unito le forze e l'ingegno per allestire decorazioni e presepi. Molto significativi i presepi ai piedi del monumento ai caduti della GL ubicato all'ingresso del paese e davanti a quello dei caduti della grande guerra.

Franceschini ha visitato in anteprima i due paesi addobbati e le loro chiese: "Nessuno se ne abbia a male, ma devo fare i complimenti alle frazioni di Borseda e Debeduse che, pur essendo quelle meno abitate e le più disagiate, hanno fatto delle decorazioni meravigliose".

Presepi in cammino avrà raggiunto tutti i paesi del Comune di Calice e ogni festa che si rispetta è accompagnata da buona musica: così è stata invita la Corale S. Martino di Cavanella Vara diretta da Maestro Enzo Rossi. Una corale che trasmette intensamente il piacere del cantare insieme e esprime energia e allegria.
Il Coro nel 2003 ha partecipato alla prima rassegna interregionale del Cantamaggio di Montereggio e insieme ad altri 10 gruppi ha inciso un cd relativo all'argomento dal titolo "È arrivato il Maggio bello".
Il Coro ha partecipato a tutte le 14 edizioni e nel 2011 è stato l' organizzatore della nona rassegna nel Comune di Beverino e nel 2018 organizzerà la 16^ edizione.
Il Coro inoltre ha inciso 2 cd: nel 2004 "Emozioni in allegria " e nel 2010 "Essenza".
Nel 2008 ha partecipato alla trasmissione televisiva "Sabato e domenica estate" con Vissani, ha partecipato per 2 anni (2003-2008) alla B.I.T. di Milano per l'animazione dello stand Liguria e nel 2010 è stato invitato dalla Provincia della Spezia ad un incontro internazionale per il WWF tenutosi a Nizza dove con i suoi canti ha portato la sua proverbiale allegria.
Organizza da 13 anni la Rassegna di canti natalizi "Melodie Incantate".

Presepi in Cammino invita calorosamente a partecipare.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Umberto Costamagna- 10 tavoli per 100 spezzini uguale 1000 cittadini da raggiungere subito. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L'Anpi Lerici augura un buon 2 Giugno a tutti. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa