Terremoto, Diocesi e Caritas solidali con le popolazioni colpite In evidenza

In seguito al disastroso terremoto che nella notte del 24 agosto ha devastato i centri di Accumoli (Rieti), Arquata del Tronto (Ascoli Piceno), Amatrice (Rieti) e diversi paesi limitrofi,
provocando centinaia di morti e di feriti, il Vescovo Vittorio Lupi, incaricato della Conferenza Episcopale Ligure per la carità e salute, e il Vescovo Luigi Ernesto Palletti hanno espresso sgomento per quanto accaduto improvvisamente, dolore per le vittime e le persone ferite, preoccupazione per quanti hanno perso affetti, beni e case.

Venerdì, 26 Agosto 2016 17:39

"Le Diocesi della Liguria, le parrocchie e le comunità cristiane sono vicine alle persone colpite da questa tragedia. Seguendo anche l'appello di Papa Francesco invito alla preghiera
per queste popolazioni e alla prossimità nei diversi modi in cui sarà possibile esprimerla".
La protezione civile sta affrontando da subito l'emergenza in loco, la rete Caritas si è già attivata, sia a livello nazionale sia a livello internazionale, per essere presente e cominciare
l'opera di sostegno alle persone colpite. La CEI ha messo a disposizione sin da subito un milione di euro per affrontare l'emergenza e le necessità immediate, inoltre è stata indetta una colletta nazionale in tutte le parrocchie il 18 settembre in concomitanza del Congresso Eucaristico Nazionale.

La Caritas Diocesana della Spezia, in stretto contatto con la delegazione regionale Caritas, informa che "al momento è difficile individuare in che modo sia possibile essere di aiuto. In questa fase quanti hanno il desiderio di essere utili per smuovere le macerie è bene che si mettano in contatto con la Protezione Civile. In accordo con quest'ultima, la Caritas Diocesana restituirà la colonna mobile dei servizi igienici attualmente in uso presso la Cittadella della Pace di Pegazzano, concessa in comodato per fronteggiare l'Emergenza sbarchi della nostra provincia. Questa partirà tra oggi e domattina alla volta delle zone colpite dal sisma. Una volta superata la fase iniziale di emergenza sarà possibile, in rete con le altre realtà presenti sul posto, individuare i bisogni e le forme di accompagnamento più rispondenti ai bisogni delle persone colpite".

Si invita al momento a non raccogliere generi alimentari, indumenti o coperte.

Per informazioni rivolgetevi ai nostri uffici in via don Minzoni, 64, oppure telefonando al 0187732418 - 0187738379, oppure inviate una mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per eventuali offerte o donazioni:
C/c intestato a Caritas Diocesana,
con causale: Terremoto Italia centrale
Presso Carispezia – Ag. A - piazza Verdi, 2 - La Spezia
IBAN: IT 03 C 06030 10702 000046323472

 

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Caritas

Via XV Giugno, 38
19123 La Spezia SP

Tel. 0187 702468

Ultimi da Caritas

Dario Vergassola protagonista della campagna per cercare persone disposte a donare un po' del loro tempo a chi ha bisogno. Leggi tutto
Caritas

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa