Nasso ricorda Ilia Biasotti, la sua insegnante elementare: il 24 giugno la presentazione del libro a cura di Daniela Scattina In evidenza

Venerdì 24 giugno, a Nasso, piccolo borgo del calicese, si festeggia il patrono San Giovanni Battista e nell'occasione verrà presentata la pubblicazione: "Ilia Biasotti. Un'insegnante elementare", a cura di Daniela Scattina.

Giovedì, 23 Giugno 2016 09:03

La popolazione di Nasso ha chiesto esplicitamente, come atto d'affetto e riconoscenza verso la cara concittadina e maestra di tre generazioni, che l'omaggio fosse presentato proprio in occasione della Festa di San Giovanni, a cui Ilia Biasotti tanto teneva.

A Nasso è nato nel 1854 il grande pittore e affreschista David Beghè, che ha lasciato testimonianza della sua arte nel piccolo Oratorio del paese e nella chiesa di Santa Maria; sua nipote, la maestra Marianna Brunelli, che giunta a Calice nel 1907 come titolare di ruolo nella scuola elementare di Stato, compirà la sua missione fino al 1951; monsignor Luigi Orengo, sacerdote tanto legato alla terra calicese; il dottor Divo Valentini che ha contribuito a valorizzare il territorio con calendari tematici e che nel 1987 curò la pubblicazione dedicata alla maestra Marianna Brunelli.
Proprio in quella frazione speciale, ha srotolato la sua vita, l'insegnante elementare Ilia Pecci nata Biasotti.
Nata a San Pietro Vara nel 1935, studia a Sestri Levante presso l'Istituto Presentazione di Maria -Maestre Pie, dove consegue l'abilitazione magistrale nel 1954.
Undici anni di scuola sussidiata in Alta Val di Vara e poi nel 1956, appena superato il concorso, le viene assegnata la sede di Villagrossa, altra piccola frazione nel calicese. Conosce Gildo Pecci, un giovane di Nasso e nel 1968 nel Santuario di Nostra Signora di Roverano si uniscono in matrimonio e la sua vita resterà per sempre unita a quella di tante famiglie calicesi. Sarà maestra per ventinove anni a Calice Castello.
Ilia Pecci è mancata lo scorso settembre, così, Daniela Scattina ha voluto renderle elogio.


L'autrice del testo sostiene: "Ho avuto l'onore di frequentare Ilia Pecci, madre e sposa dedita alla sua famiglia, paesana premurosa e generosa, sempre disponibile e solare. La Maestra Ilia è stata insegnante esemplare e i suoi alunni la considerano ancora una seconda mamma. Scrivere di Ilia è stato un impegno emozionante.
La pubblicazione è un omaggio corale da interpretarsi come gesto d'affetto da parte di tutte le persone che hanno avuto il piacere di frequentare quella piccola grande donna. Il libro è una raccolta composta di pensieri ispirati dal cuore, colorati di semplicità e profumati d'affetto per Ilia amica, di gratitudine per Ilia maestra, di stima per Ilia donna".


L'hanno ricordata alcuni suoi amici: Stefano Baldiglio, Ruth Lucas, Luisa Caruso Orengo, Manuela Vanoli, Penny, Anna Ivana Baldiglio, Carla Maghelli Chemi; alcune ex alunni: Stefano Pini, Andrea Sarti Taddei, Daniela Di Mattia, Francesca Ambrosi, Arianna Untuosi, Gabriella Saccomani, Gianluca Pini, Mirco Montanari; alcune colleghe; Liana Fucini, Olga Grossi, Rina Tonelli, Egle, Renato Bucchioni, Fede Carpanese, Giovanni Nicora.
Alcune pagine vedono la firma del professor Roberto Centi, della dott.ssa Maria Gabriella Carbonetto, di don Alessandro Celotto, di Vittorio Paita.
Gli scrittori Almo Paita, Gina Viviani Casanova e Alberto Righetti hanno scritto appositamente dei racconti dedicati al ricordo della loro maestra, così come i poeti Giovanni Lorè e Antonio Galletti hanno regalato due liriche delicatissime.
Altre pagine sono uno spaccato reale della scuola calicese negli anni che vanno dal 1955/59 e sono state estrapolate dalla consultazione dei registri scolastici conservati nell' Archivio Comunale di Calice al Cornoviglio.
Quindi un libro dedicato a Ilia Pecci, maestra elementare ma anche a tutte le maestre elementari, esercito silenzioso costruttore di civiltà, fari luminosi nella vita di ogni persona.
Nell'occasione fa piacere menzionare anche gli altri insegnati calicesi che hanno contribuito, nel passato, alla formazione di tante uomini e donne: Clotilde Saccomani, Gino Bartoli, Luigi Novelli, Gemma Volpi, Italia Fregosi, Renato Dino Bucchioni.
Il Comune di Calice ha ora una scuola d'infanzia e una scuola primaria in cui si distinguono per la loro sensibilità e preparazione due maestre calicesi: Monica Bartolucci e Raffaella Paita.
E' importante ricordare anche alcuni direttori didattici: Esiliante Morelli, Tullio Alessandroni e Claudio Solari.


PROGRAMMA di giovedì 24 giugno
Alle ore 17:00 don Alessandro Celotto celebrerà la S. Messa
alle 18:00 seguirà la presentazione della pubblicazione a cui interverrà l'Assessore alla Cultura di Calice al Cornoviglio, Stefano Franceschini e l'editrice Alessandra Del Monte e Presidente dell'Assoc.ne Cult. L'Aquilone.

A. Del Monte è infaticabile Consigliera Provinciale di Parità e attenta promotrice di significative iniziative culturali. Ha appena chiuso, nell'atrio del Palazzo del Governo di La Spezia, la mostra di Hans Burger, fotografie tratte dallo spettacolo di mimo Legami d'amore contro ogni forma di violenza ed è già pronta , sempre nelle stessa sede, ad inaugurare Le cinque terre. Sguardo nel Golfo dei Poeti del poeta Antonio Galletti.


I proventi della vendita della pubblicazione Ilia Biasotti. Un'insegnate elementare saranno devoluti all'Oratorio di Nasso.
Lo scorso anno Daniela Scattina pubblicò insieme a Maggy Bettolla la raccolta: I RACCONTI DI NOVEGINA. Viaggio emotivo nei ricordi e vissuti.
In quel caso l'incasso fu devoluto all'oratorio di Novegina.


Qui sotto è possibile scaricare la locandina dell'evento.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

L'intervento dei Vigili del Fuoco ha escluso perdite ingenti, ma i cittadini hanno lasciato gli appartamenti in attesa dei controlli tecnici. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Previsto anche un dibattito con il sindaco di Lerici Leonardo Paoletti e il sindaco di Riccò del Golfo Loris Figoli. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa