"Naturale=Buono?": al CAMeC Silvano Fuso con il suo recente saggio In evidenza

Venerdì 29 Aprile alle ore 17:00 al CAMeC della Spezia, Silvano Fuso, Docente di Chimica e Divulgatore, parlerà del suo recente saggio "NATURALE=BUONO?" (Carocci Editore).

Mercoledì, 27 Aprile 2016 16:28
L'evento è organizzato dai Servizi Culturali del Comune della Spezia in collaborazione con Contrappunto.
L'ingresso è libero.


Oggi viviamo tempi critici, dove l'affastellamento delle informazioni senza il filtro di autorità intellettuali super partes, condivise da tutti, ha finito per disorientarci, minando la sicurezza sia nelle asserzioni sulla realtà che nelle scelte in diverse situazioni. Si fanno deboli o crollano del tutto molte delle convinzioni che prima fondavamo su delle certezze percepite come assolute, le verità scientifiche. Soprattutto la trasformazione, quasi un ribaltamento, che ha assunto la Fisica dopo l'avvento della teoria della Relatività e poi dell'ipotesi quantistica, vanificando la comune percezione immediata della realtà materiale, esterna, consolidata nel tempo, a fronte degli assunti delle nuove frontiere scientifiche, ha generato un profondissimo disorientamento. Questo vuoto di riferimenti del sapere ci è stato colmato spesso dai media con informazioni parziali e frammentarie, ma non di rado, ricorrendo all'abituale sensazionalismo, distorte e fuorvianti. Ed è allora che è sorta la necessità, da parte di chi la scienza la fa per professione oltre che per vocazione, di portare il proprio contributo sia di competenza che di metodo, in modo da aiutarci a fare chiarezza e ad allontanare i nuovi pifferai magici che ci lusingano con illusorie verità e spesso non disinteressate ma facili soluzioni. Silvano Fuso, nel suo ultimo libro, come nelle altre precedenti pubblicazioni a carattere divulgativo, affronta con innegabile chiarezza, forte di ragionamenti lineari e sempre a fronte di dati oggettivi, questioni che toccano la nostra quotidianità e nelle quali impazzano le idee più strane e le teorie più divergenti.
Partendo sempre da un punto interrogativo su questioni attuali, di comune banale esperienza quotidiana, come alimentazione, agricoltura, medicina, cosmesi, e pure sessualità, architettura, l'autore induce chi legge non solo a porsi domande, ma soprattutto a trovare risposte utilizzando giuste procedure d'indagine fondate sulla razionalità, attraverso una puntuale e attenta analisi storica e delle acquisizioni scientifiche più aggiornate, sfatando con pacatezza e sottile umorismo uno ad uno miti e luoghi comuni più diffusi e radicati, spingendoci a riformulare in nostro abituale modo di ragionare.


Silvano Fuso

Nato nel 1959 a Lavagna (GE), ha completato gli studi alla Normale di Pisa e all'Università degli Studi di Genova. Laureato col massimo dei voti in Chimica (indirizzo chimico-fisico) ha quindi conseguito il Dottorato di Ricerca in Scienze Chimiche. Per diversi anni si è dedicato all'attività universitaria di ricerca nel campo della spettroscopia molecolare pubblicando diversi articoli su prestigiose riviste internazionali o presentando numerose comunicazioni a vari congressi scientifici. Dalla fine degli anni ottanta è docente di ruolo di Chimica nelle Scuole Superiori. Nel frattempo si è occupato attivamente di didattica delle discipline scientifiche e della loro divulgazione, firmando molti articoli su testate giornalistiche a diffusione nazionale ed accreditati siti internet. Silvano Fuso ha incontrato una certa notorietà presso il vasto pubblico collaborando o partecipando personalmente a diverse trasmissioni televisive e radiofoniche, e conduce inoltre incontri e conferenze su disparati argomenti a carattere scientifico, portando avanti un'opera di divulgazione in nome di un meritorio impegno che l'ha indotto, insieme ad altre personalità del mondo scientifico o dell'informzione di fama consolidata, come ad esempio Piero Angela, a fondare il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale).
Ai fini propriamente divulgativi Silvano Fuso ha pubblicato numerosi libri con editori importanti a vasta diffusione (Carocci, Dedalo, Castelvecchi, Giunti) affrontando di volta in volta temi diversi ma imprimendovi sempre gli stessi criteri intellettuali che
diventano anche etici: razionalità, obbiettività, chiarezza dei dati riferiti, misura ed equilibrio delle argomentazioni, umiltà nel definire i limiti del sapere.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Comune della Spezia

Piazza Europa, 1
19100 La Spezia

Tel. 0187 727 456 / 0187 727 457 / 0187 727 459
Fax 0187 727 458

www.comune.laspezia.it/

Ultimi da Comune della Spezia

Intorno alle 13 dovrebbe essere possibile riaprire almeno due corsie su quattro. Leggi tutto
Comune della Spezia
I due poli espositivi condividono dal 2005 i locali del quattrocentesco oratorio di San Bernardino. Leggi tutto
Comune della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa