"I macchiaioli e il Caffè Michelangiolo. La caricatura": appuntamento con i mercoledì del CAMeC In evidenza

Mercoledì 28 ottobre alle 17.30 prende avvio il ciclo di incontri I mercoledì del CAMeC, che propone digressioni e approfondimenti a latere della mostra Dal disegno al segno, da Fattori a LeWitt. Gli appuntamenti, ad ingresso libero, avranno cadenza mensile fino alla primavera del 2016. Ingresso libero.

Domenica, 25 Ottobre 2015 09:16

 

Il primo, dal titolo I macchiaioli e il Caffè Michelangiolo. La caricatura, prende spunto dal nucleo di disegni caricaturali presenti in mostra, di Odoardo Borrani, Telemaco Signorini e Angiolo Tricca. Per l'occasione sarà esposta in aggiunta una preziosa e inedita collezione di caricature, di proprietà privata, che annovera anche Honoré Daumier, eccellente interprete del genere, e Giovanni Boldini.

L'incontro è a cura di Barbara Viale, storica dell'arte, conservatore Musei Civici della Spezia.

La diffusione della caricatura nella prima metà dell'800 è strettamente legata alla situazione politica dei diversi stati europei. In Francia sorgono i primi giornali umoristico-satirici, La Caricature (1830), Le Charivari (1832), che si avvalgono per le illustrazioni del procedimento litografico e di eccellenti collaborazioni, prima fra tutte quella di Honoré Daumier.

In Italia tocca a Firenze, grazie al clima di modico liberalismo, ospitare più generosamente di altri luoghi i protagonisti della vicenda. In particolare al Caffè Michelangiolo, dal 1850 a 1862, la caricatura italiana trova il luogo ideale ed emblematico d'incontro dei più importanti esponenti della nuova arte. Per i pittori Macchiaioli e in generale per i frequentatori del celebre locale, la caricatura diventa insofferente risposta all'asfissia borghese e emblematica dello spirito che li anima, del loro impegno artistico e politico, le loro propensioni e le loro idiosincrasie; è il risultato del progressivo impegno di intellettuali che fanno della canzonatura una lente di ingrandimento per interpretare la realtà.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Centro Arte Moderna e Contemporaneo della Spezia

Piazza Cesare Battisti, 1
19124 La Spezia SP

Tel. 0187 730404

camec.spezianet.it/

Ultimi da Centro Arte Moderna e Contemporaneo della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa