Lerici, La Nuova Città Vecchia si gode un successo oltre ogni aspettativa In evidenza

di Doris Fresco - "Il successo per l'edizione 2015 de La Nuova Città Vecchia a Lerici ha superato le nostre aspettative: per questo ringraziamo tutti i sostenitori e i partecipanti".

Mercoledì, 26 Agosto 2015 15:12

Sono gli stessi organizzatori del festival che vogliono diffondere il loro entusiasmo anche all'indomani della festa, facendo capire che l'aver raggiunto un tale risultato- in termini di affluenza e di qualità- li riempie di orgoglio, ricompensando gli sforzi e i sacrifici che i volontari non professionisti devono sopportare.

 

L'affluenza ha nettamente superato quella dello scorso anno, confermando la voglia di spettacolo e arte del pubblico e la sinergia creata fra la manifestazione e il tessuto sociale lericino. "Ovviamente il successo ottenuto ci fa già pensare all'edizione 2016- racconta Lorenzo Bertusi, uno degli organizzatori- sono state numerosissime le persone che hanno seguito e applaudito gli spettacoli in programma, ma tutti noi in fondo speriamo possano aumentare ancora, l'anno prossimo".

È stata molto apprezzata dal pubblico la parata iniziale composta da circensi e musicisti, che ha condotto la folla verso il suggestivo mondo dell'acrobatica aerea, dove l'artista Chiara Martini danzava col tessuto, sospesa nel vuoto dall'albero di una barca, accompagnata dalle note del pianista Jan Schuster: nella parata abbiamo seguito Federico Faggioni sui suoi trampoli e le giovani allieve della piccola scuola di circo; Patrizia Belardi e Ivan Biglioli di A testa in Giù e l'acrobata ginnasta Margeherita Erario.

Piazza Garibaldi è stata illuminata dal fuoco della danzatrice Faisca de Luz, mentre il concerto dialettale sul molo delle sorelle Lucia e Paola Bonazzi faceva applaudire e battere a tempo le mani; via Zanelli e il Poggio sono state la location perfetta per lo spettacolo "stand up comedy" di Joe Vando Plavo e la fantastica capacità di seduzione della chitarra acustica di Susanna Roncallo riecheggiava al Poggio.

La Nuova città Vecchia non ha risparmiato nessun angolo del borgo e perfino il Castello ha trovato un nuovo modo di essere protagonista: "qui il passato e il futuro si sono incontrati, secondo lo stile dell'intera manifestazione. Proiezioni di Jacopo Buccarelli, musica di Umberto F. e Sandro NoBanders e la danza di Carolina Amoretti hanno interagito con le antiche architetture, mescolando il nuovo linguaggio con quello antico. Gli spettatori hanno potuto sorprendersi ed emozionarsi sul respiro di danza contemporanea SHADOWS, lo spettacolo dI Francesca Montecampi realizzato con la collaborazione di Rossana Abritta, chiudendo così il loro percorso di sospensione del tempo".

"Noi organizzatori ci teniamo a manifestare la nostra gioia anche per l'ottima riuscita de La città dei Bambini, l'iniziativa che si è svolta sulla terrazza del circolo velico ERIX, con una proposta di 4 laboratori, che spaziavano dal disegno al multimedia realizzato da Labulè, Ines Cattabriga e Alessandro Neri".

La manifestazione, creata dal basso e sostenuta economicamente dagli organizzatori, dagli amici, da alcuni commercianti e da S.T.L., che ha creduto nel progetto fin dalla sua ideazione, ha movimentato Lerici, colorando gli animi di chi crede che questo borgo sia animato solo da polemiche e astio di partito.

L'augurio con cui gli organizzatori chiudono La Nuova città Vecchia 2015 "è che questa seconda edizione riesca a sensibilizzare le istituzioni, in modo che la terza possa essere ancora più ricca e accogliere ancora più presenze". (26 agosto)

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Stabili le terapie intensive, 1871 i positivi residenti nello spezzino. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Oggi un nuovo sciopero e presidio dei sindacati di fronte alla struttura. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa