Gran finale per il Festival Paganiano In evidenza

Dopo una nutrita serie di concerti che ha visto impegnati alcuni tra i più grossi nomi del concertismo internazionale, si conclude con gli ultimi due appuntamenti, la tredicesima edizione del Festival Paganiniano di Carro.

Domenica, 11 Agosto 2013 10:24

Protagonisti dei due appuntamenti saranno il Trio flauto, viola e arpa guidato da Luisa Prandina (prima arpa dell'Orchestra del Teatro alla Scala di Milano) che suonerà all'oratorio di Bonassola lunedì 12 Agosto, e il prestigioso Gringolts Quartet che suonerà nel concerto conclusivo di mercoledì 14 Agosto a Carro. La formazione in trio (composta da Luisa Prandina all'arpa, Mario Carbotta al flauto e Simone Gramaglia alla viola) è molto particolare per la raffinatezza delle sonorità vellutate che il melange dei tre strumenti riesce a produrre, resi ancora più suggestivi dalla splendida cornice dell'oratorio di Sant'Erasmo a picco sul mare; questo delicatissimo trio eseguirà di Francois Devienne il duetto op.5 ,di Ludwig van Beethoven la Serenata op.25, di Niccolò Paganini la Sonata per la gran viola, di François Borne la Fantaisie Brillante sur l'opéra Carmen de G. Bizet per flauto e arpa e di Milton Barnes il Tango 99 per flauto, viola e arpa.
Il concerto conclusivo della rassegna sarà invece a Carro, dove si esibirà un quartetto d'archi tra i più affermati a livello internazionale: il Gringolts Quartet quidato dal violinista virtuoso Ilya Gringolts, vincitore del Premio Paganini di Genova nel 1998. Il Quartetto eseguirà uno straordinario programma che si aprirà con il Quartetto Op.76 n. 5 in Re maggiore di Haydn, per proseguire con il Quartetto Op.41 n.1 in La minore di Robert Schumann e concludersi con quel capolavoro assoluto che è il Quartetto Op.67 n.3 in Si bemolle maggiore di Johannes Brahms. "Equilibrio mirabile, estrema chiarezza delle voci che disegnano un tessuto musicale finissimo e di ampio respiro." Cosi ha scritto il giornale inglese The Indipedent del Quartetto , che si è costituito a Zurigo nel 2008 e che ha ricevuto grandi elogi per i recenti concerti dedicati a Mendelssohn, Beethoven e Shostakovic.
Il concerto sarà preceduto da una Conversazione paganiniana tenuta da Armin Viglione, che si terrà a Carro a Casa nasca alle h. 18 e che avrà come tema "Le streghe" di Niccolo' Paganini, fra storia, musica e leggenda.
Per chi intendesse avvalersi del servizio navetta organizzato per il concerto, il bus partirà dalla Spezia FS alle ore 17:15, dal Comune P.zza Europa alle 17:30 e dalla Via la Pianta Cap. 1 alle 17:45. Per info e prenotazioni Giuliana Antonello 347/4299500.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Nell'elenco insieme alla regione francese della Bretagna, Belgio, Danimarca e Gran Bretagna. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
La città antica portava proprio il nome del satellite. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa