Domenica 30 parte "Dal Parco...al mare", campo estivo itinerante per bambini

L'idea scaturisce da una collaborazione ormai consolidata tra L'Ostello dei Balocchi , che da un paio di anni accompagna con gli asinelli bambini famiglie e scolaresche che vogliono visitare l'Atelier delle Acque e delle Energie ospitato presso la centrale idroelettrica del capoluogo ed il Parco Nazionale, nell'ambito dello sviluppo di nuove forme di turismo sostenibile e consapevole.

Martedì, 26 Giugno 2012 18:14

L'associazione, che gestisce l'ostello comunale di Casalino di Ligonchio proponendo attività di educazione ambientale con l'ausilio degli asini, vuole in questo modo apportare il proprio contributo all'ambizioso e apprezatissimo progetto dell'Atelier "Di onda in onda" di Reggio Children che sta gradualmente trasformando Ligonchio nella capitale dei bambini del Parco Nazionale.

"Siamo veramente felici ed orgogliosi – dichiara Regio Stefano, Presidente della Legambiente Ligonchio- di poter offrire ai bambini questa opportunità, in quanto, chi ci conosce, sa l'importanza e la responsabilità che siamo soliti affidare proprio a loro, da sempre e soprattutto in questo frangente protagonisti unici ed indiscussi". La spedizione sarà composta da 23 bambini provenienti un po' da tutto il nord Italia e 5 asini. Attraverserà nei primi giorni l'incantato crinale dell'Appennino ( veramente splendido in quella stagione) fino al passo dell'Ospedalaccio da dove si incomincerà a scendere verso la Liguria. L'itinerario attraverserà anche la bassa Lunigiana e imboccata "la porta d'ingresso" di Brugnato- Borghetto Vara, giungerà fino a Monterosso.

I bambini che parteciperanno oltre a vivere le forti emozioni di nove giorni di intensa avventura che difficilmente ricapiteranno nella loro vita, saranno investiti da una vera e propria carica di "ambasciatori", portatori di un messaggio di vicinanza e speranza, visto che attraverseranno anche le zone delle Cinque Terre colpite, come noto, dalla terribile alluvione dell'autunno scorso.

Il turismo "someggiato" (cioè con l'asino) è una formula innovativa che raccoglie gli stimoli dal nostro passato e li proietta sui bisogni di un accorto rapporto con l'ambiente, per vivere esperienze profonde di contatto e osservazione. Il viaggio con l'asino permette di imparare ad assaporare il gusto di rallentare, di esplorare andando avanti, perchè l'asino rallenta il passo e rafforza il pensiero, e questo, al giorno d'oggi non è poco.

L'iniziativa sarà seguita ed aggiornata in tempo reale sulle pagine Facebook del Parco Nazionale dell'appennino tosco emiliano e su quella del Parco Nazionale delle Cinque Terre.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Parco Nazionale delle Cinque Terre

La Presidenza del parco è in stretto contatto con le autorità regionali e con le autorità sanitarie preposte. Leggi tutto
Parco Nazionale delle Cinque Terre
Nei prossimi giorni, previo confronto con gli agricoltori, sarà predisposto il bando per la presentazione delle domande di contributo per la manutenzione dei muri a secco annullato in autotutela. Leggi tutto
Parco Nazionale delle Cinque Terre

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa